Dopo aver praticamente raggiunto l'obiettivo minimo della salvezza (solamente la Triestina nella stagione 2009/10 retrocesse perdendo i play-out contro il Padova dopo aver conquistato 51 punti, da quando il campionato è composto da ventidue squadre) il Foggia allenato da Giovanni Stroppa può rivolgere il suo sguardo al traguardo più ambizioso dei play-off, anche se la distanza, dopo i due pareggi consecutivi ottenuti dai "Satanelli" per 2-2 in quel di Terni e per 1-1 nel "Derby d'Apulia" casalingo contro il Bari, è aumentata a quattro lunghezze.

Pubblicità
Pubblicità

Tre match importanti in una settimana

Molto della stagione dei rossoneri potrebbe decidersi nel trittico di partite in programma nella settimana che va da sabato 28 aprile a quello seguente, 5 maggio: i pugliesi saranno infatti ospitati prima al "Piercesare Tombolato" dal Cittadella, che occupa l'ultimo posto disponibile per l'accesso agli spareggi promozione occupando l'ottava piazza della graduatoria con 55 punti conquistati nelle precedenti 33 partite (quattro in più del Foggia), ed il sabato seguente al "Pier Luigi Penzo" dal Venezia, che ha racimolato finora 57 punti - come per altro fatto anche da Perugia e Bari - e che nelle due partite prima di incontrare i "Satanelli" dovrà affrontare le tutt'altro che agevoli sfide contro il Palermo e la Pro Vercelli, che cercano punti rispettivamente per cercare di ottenere la promozione diretta e per provare a mantenere la categoria.

Pubblicità

Nel mezzo, in data martedì 1° maggio, Mazzeo e compagni ospiteranno allo stadio "Pino Zaccheria" lo Spezia, che nelle ultime quattro partite è riuscita a mettere in cascina solamente due punti grazie ai pareggi per 1-1 contro Empoli e Frosinone cui sono però seguite due sconfitte, quella casalinga per 0-1 contro il Brescia e quella per 3-2 in quel di Pescara.

La ricetta di Stroppa

Se mister Giovanni Stroppa prima del raggiungimento dei 50 punti non aveva voluto parlare dell'obiettivo successivo, nel corso delle ultime conferenze stampa si è così espresso: "Dopo aver raggiunto il nostro obiettivo primario attraverso il lavoro compiuto in questi mesi, non possiamo fare altro che continuare a giocare con la stessa convinzione e determinazione che abbiamo sempre messo in campo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Partiamo svantaggiati rispetto a chi ci precede, motivo per cui per raggiungere i play-off non abbiamo altra alternativa che provare a vincere tutte le partite che ci rimangono da disputare e poi fare i conti".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto