Nel secondo dei tre anticipi della 34.a giornata il Sassuolo ottiene tre punti fondamentali in chiave salvezza superando in modo brillante la Fiorentina, per la squadra emiliana in evidenza ancora una volta Matteo politano che decide la gara con un gran gol al 41esimo della prima frazione di gioco.

Ottavo risultato utile consecutivo per il Sassuolo di Beppe Iachini

Dopo il successo della Roma sul campo della Spal nel primo dei tre anticipi della 34^ giornata del campionato di Serie A arriva anche la vittoria del Sassuolo sulla Fiorentina, per gli uomini di Iachini tre punti fondamentali che allontanano sensibilmente la squadra nero-verde dalla zona calda della classifica con un rassicurante +9 sul Crotone di Zenga.

Iachini ha schierato i suoi con il 3-5-2 confermando a centrocampo sulla destra Adjapong mentre Rogerio trova ancora spazio sulla sinistra, in avanti largo all'imprevedibilità di Berardi e Politano con l'ex viola Babacar che si accomoda mestamente in panchina per la seconda gara consecutiva. Dall'altra parte Pioli conferma il 4-3-2-1 lanciando dal primo minuto Maxi Olivera nel ruolo di difensore di sinistra lasciando a sorpresa Biraghi tra le riserve, l'unica punta di ruolo è Falcinelli supportato da Chiesa e Saponara con quest'ultimo che cerca conferme dopo le buone prestazioni messe in mostra ultimamente. La gara si apre con poche emozioni per via dell'atteggiamento molto attento delle due compagini che cercano di non porgere il fianco all'avversario, la vera svolta arriva al 30esimo con l'espulsione ingenua del viola Dabo che si becca due gialli nel giro di pochi minuti e finisce così la gara anzitempo.

Ne approfitta il Sassuolo che cambia atteggiamento lanciandosi all'attacco nel tentativo di trovare il gol del vantaggio vista la superiorità numerica, la rete arriva a quattro minuti dal termine del primo tempo grazie ad una magia del solito Politano che fulmina Dragowski con un sinistro chirurgico dal limite.

La prima frazione si chiude sul risultato di 1-0 in favore dei padroni di casa che hanno ben gestito una gara non semplice contro un avversario in lotta per l'Europa, gli ospiti invece non hanno mai dato l'impressione di poter impensierire gli avversari dimostrando una certa stanchezza dopo le ultime gare ravvicinate.

Nella ripresa i viola cambiano marcia e cercano fin da subito la rete del pareggio con il Sassuolo che riparte velocemente sfiorando a più riprese la rete della sicurezza, l'impegno della Fiorentina c'è ma tutto ciò non basta con il risultato che non si schioda fino alla fine per la gioia dei tifosi presenti al Mapei Stadium che possono tirare un sospiro di sollievo. Per la Fiorentina il rammarico di aver perso due gare nel giro di quattro giorni che complicano e non poco la corsa al sesto posto occupato dal Milan di Gennaro Gattuso, va comunque fatto un plauso agli uomini di Stefano Pioli per l'impegno profuso anche se non è bastato per portare a casa un risultato positivo.

Per Matteo Politano ben cinque reti messe a segno nelle ultime sei gare

Nella rinascita del Sassuolo delle ultime gare c'è sicuramente un uomo che ci ha messo lo zampino in modo più che decisivo con le sue reti mai banali e sempre spettacolari, stiamo parlando di Matteo Politano che nelle ultime sei gare ha timbrato il cartellino addirittura cinque volte per la gioia dei propri tifosi che per mesi hanno temuto la possibile retrocessione nel campionato cadetto. Se Berardi in questa stagione ha deluso le attese giocando male e segnando pochissimo lo stesso non si può dire del mancino cresciuto nelle giovanili della Roma, dopo un periodo di appannamento il numero 16 si è svegliato e si è caricato sulle spalle la squadra trascinandola verso una salvezza non semplice.

Siamo certi che le sue prestazioni non saranno sfuggite a chi prenderà il posto a breve sulla panchina della nazionale italiana, in una nazionale in cui manca il talento rinunciare alla classe di uno come Politano potrebbe essere controproducente.

Segui la nostra pagina Facebook!