Il successo ottenuto dalla Juventus nella serata del 28 aprile 2018 è il 24° dei bianconeri sul campo dell'Inter in 99 sfide di campionato disputate a Milano. Per trovare un risultato identico, però, bisogna andare indietro di oltre 87 anni. L'unica volta che il derby d'Italia si era concluso 3-2 in favore dei bianconeri nel capoluogo lombardo fu nel campionato di Serie A 1930/31 e precisamente il 18 gennaio 1931. La successione delle reti fu però differente rispetto all'ultimo match di San Siro, gli ospiti passarono in vantaggio con Vecchina dopo appena 4', ma subirono il pareggio interista al 12' a causa di un'autorete di Vollono.

Nella ripresa, al 51' ed al 75', Cesarini e Ferrari portarono la Vecchia Signora sul 3-1, Serantoni avrebbe accorciato le distanze all'83' rendendo palpitante il finale di gara. L'affermazione più larga ottenuta dalla Juventus in casa dell'Inter resta il 6-2 del 19 giugno 1975, ma si trattava di un match di Coppa Italia.

Icardi, incubo della Juventus

Nonostante la sconfitta della sua squadra, Mauro Icardi si conferma una sorta di 'bestia nera' per la Juventus. Il gol realizzato a San Siro è l'ottavo della sua carriera contro i bianconeri. Nel dettaglio, sono tre i gol messi a segno con la maglia della Sampdoria e cinque quelli segnati con l'Inter. In quest'ultimo caso, in quella che è la classifica dei marcatori del derby d'Italia, Maurito raggiunge due nomi illustri come quelli dell'interista Sandro Mazzola e dello juventino Roberto Bettega, entrambi autori di cinque gol.

I capocannonieri di Inter-Juventus sono Giuseppe Meazza per i nerazzurri ed Omar Sivori per i bianconeri, con 12 gol a testa. Sono 12 anche le marcature di Roberto Boninsegna, 9 con l'Inter e 3 con la Juventus.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!