L'Inter continua a muoversi sul mercato, nonostante l'attenzione del tecnico, Luciano Spalletti, e della squadra sia completamente dedicata al campo visto il derby contro il Milan che si giocherà domani, alle ore 18:30. La società nerazzurra ha già definito tre colpi in vista del prossimo anno, ponendo le basi per rinnovare la rosa a disposizione dell'ex allenatore della Roma già all'inizio del ritiro ad Appiano Gentile.

Il primo acquisto è quello dell'attaccante argentino classe 1997, Lautaro Martinez, che arriverà dal Racing Avellaneda per venticinque milioni di euro con il giocatore che firmerà un contratto di cinque anni a 1,5 milioni di euro con una clausola rescissoria fissata a centoundici milioni di euro.

L'affare è stato confermato anche dal presidente della società argentina, che ha ammesso come ci fosse l'interesse di altre squadre, come il Borussia Dortmund pronto a mettere sul tavolo quaranta milioni di euro, ma l'accordo è ormai preso.

Gli altri due colpi arriveranno a parametro zero, entrambi in difesa. Uno è il centrale olandese, Stefan De Vrij, che non rinnoverà il contratto in scadenza con la Lazio, firmando un quinquennale a 4,2 milioni di euro a stagione più bonus, mentre l'altro giocatore è il terzino sinistro ghanese, Kwadwo Asamoah, che firmerà un triennale a tre milioni di euro a stagione non rinnovando l'accordo con la Juventus.

Problemi riscatti

I dirigenti nerazzurri, però, ora, prima di potersi muovere ulteriormente, devono pensare al riscatto di due giocatori in rosa ma non di proprietà.

Si tratta del fantasista brasiliano, Rafinha Alcantara, in prestito dal Barcellona, e del laterale portoghese, Joao Cancelo, in prestito dal Valencia, entrambi con il diritto di riscatto fissato a trentacinque milioni di euro. Sul blaugrana si discuterà più avanti in quanto l'Inter vuole prima valutare le condizioni fisiche del giocatore, che solo da qualche settimana ha cominciato a giocare con continuità, partendo da titolare.

Discorso diverso, invece, per il terzino portoghese, che da dicembre si è preso il posto da titolare, con Spalletti che ha deciso di puntare su di lui non relegandolo più in panchina, rispetto a quanto avvenuto a inizio stagione. Il riscatto fissato a trentacinque milioni, però, sembra essere un problema vista l'esigenza di chiudere il bilancio in pareggio.

Per questo motivo i nerazzurri avrebbero individuato come alternativa a Cancelo il terzino croato, Sime vrsaljko, attualmente in forza all'Atletico Madrid. L'ex Sassuolo ha giocato sedici partite in campionato, fornendo tre assist, e ha come sponsor principali Ivan Perisic e Marcelo Brozovic e potrebbe lasciare i Colchoneros per una cifra intorno ai quindici milioni di euro.

Molto, se non tutto, dipenderà dalla qualificazione in Champions League. Con gli introiti derivanti da ciò, infatti, l'Inter potrebbe decidere di puntare su Joao Cancelo, in caso contrario è pronta l'alternativa.

Segui la nostra pagina Facebook!