Il Milan, salvo sorprese, non riuscirà a centrare quelli che erano gli obiettivi stagionali. O meglio solo vincere la Coppa Italia potrebbe addolcire la pillola di una stagione che, nel complesso, invece pare destinata a veder svanire quel posto in Champions che ci si attendeva dopo i robusti investimenti della scorsa estate. Vincere un trofeo sarebbe la migliore iniezione di fiducia per programmare il futuro, ma nel frattempo può essere già il momento di fare dei bilanci.

Attenzione: almeno aritmeticamente il quarto posto è ancora raggiungibile, ma nell'ambiente milanista si sta già provvedendo a pensare a quella che sarà la prossima stagione, invitando la squadra a focalizzare l'attenzione sulla necessità di raggiungere la qualificazione alla prossima Europea League.

Milan: è tempo di futuro

Da più parti si parla di un Milan che potrebbe fare i conti con seri problemi economici. La verità è che, indipendentemente da quella che sarà la proprietà, il futuro sportivo del club non è in discussione. Non a caso Massimiliano Mirabelli ha già iniziato a seguire le linee programmatiche per la prossima stagione, che prevedono l'inserimento di un po' d'esperienza ad un gruppo che ha una buona base giovane che fa ben sperare per il futuro. Pepe Reina è il colpo "tipo" tra quelli che andrà a ricercare la società rossonera: un parametro zero per un calciatore esperto e ancora dal buon livello tecnico. Ma non sarà l'unico, tenuto conto che l'idea è quella di condurre un calciomercato che possa essere economicamente sostenibile anche attraverso l'auto finanziamento.

I tifosi rossoneri, infatti, potrebbero storcere il naso rispetto a quelle che potrebbero essere cessioni pesanti, ma proprio quelle potrebbero essere il tesoretto attraverso cui riuscire a investire senza gravare sulle casse societarie..

Milan: colpi top

Donnarumma e Kalinic, ad esempio, hanno mercato e potrebbero finire in un top club europeo il primo e in Russia o Cina il secondo.

E poi c'è Suso: il Napoli potrebbe averlo pagando la clausola da 40 mln e il Milan potrebbe solo accettare come da contratto. I tre, se ceduti, darebbero risorse importanti da investire. Con i partenopei, ad esempio, si è parlato di un possibile scambio tra lo spagnolo, Callejon e Ghoulam. E non è finita, perché incassare tanto vorrebbe dire poter offrire un lauto ingaggio a Wilshere in scadenza di contratto con l'Arsenal e al centrocampista croato Modric che, secondo Don Balon, sarebbe finito nel mirino dei rossoneri.

E c'è già chi sogna un centrocampo composto da Wilshere, Modric e Kessie.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!