36 anni fa, precisamente il 22 aprile 1982, nacque a Gama, una regione del Distretto Federale brasiliano, l'ex centrocampista di Milan, Real Madrid ed Orlando City Ricardo Izecson Dos Santos Leite (noto come Ricardo Kakà). Cresciuto da padre ingegnere e da madre insegnante, ha mosso i suoi primi passi nel mondo del calcio nelle giovanili San Paolo a partire dal 1994.

Sei anni dopo la sua carriera è stata a rischio dopo un grave incidente domestico nel quale ha sbattuto violentemente la testa sul fondo di una piscina ed a causa di quest'urto ha avuto la frattura della sesta vertebra, rischiando la paralisi.

Promosso nella prima squadra del San Paolo, ha fatto il suo esordio il 1° febbraio del 2001 contro il Botafogo nel match valido di un torneo tra squadre appartenenti allo stato di Rio de Janeiro ed allo stato di San Paolo. Pochi giorni dopo ha segnato la sua prima rete contro il Santos nel campionato Paulista.

Sempre col club "Fogão" ha segnato la sua prima doppietta che è valsa la vittoria del Torneo Rio-San Paolo, la prima nella storia del club "Tricolor". Fino al 2003 ha segnato 47 volte in 129 presenze tra campionati e coppe, vincendo un Torneo Rio-San Paolo ed il Supercampeonato Paulista del 2002, facendo ritorno nel 2014.

Milan, l'esperienza più bella, poi il Real Madrid ed il ritorno in rossonero

Nell'estate del 2003 viene acquistato dal Milan per una cifra vicina agli 8,5 milioni di Euro.

Ha esordito nel massimo campionato italiano 2003/2004 il 1° settembre dello stesso anno nella gara esterna contro l'Ancona, vinta 2-0 dai rossoneri.

Pochi giorni dopo ha debuttato nelle competizioni europee nel match della fase a gironi di Champions League contro l'Ajax a San Siro. Il 5 ottobre ha segnato il suo primo gol in rossonero nel Derby della Madonnina contro l'Inter.

Nella sua prima stagione ha segnato 14 reti in 45 partite tra Serie A, Coppa Italia e Champions.

Nella stagione 2005/2006 si è confermato uno dei punti fermi del centrocampo rossonero, dotato di gran visione di gioco, completo, buon dribblatore ed ottimo rigorista. Il 13 settembre del 2005 ha segnato un gol che è rimasto, rimane e rimarrà nella mente dei tifosi milanisti: durante il match coi turchi del Fenerbahçe, il numero 22 brasiliano, dapprima vinse un contrasto e dribblò tre avversari per poi battere il portiere da distanza ravvicinata.

In quella stagione ha totalizzato 19 reti in 49 presenze (0,38 reti/partita).

La stagione successiva è stata importantissima per la vittoria della settima Champions League. In questa competizione ha segnato gol fondamentali per il cammino europeo del club rossonero: la marcatura al Celtic nei tempi supplementari, la rete al Bayern Monaco ed i tre gol al Manchester United. In 2007 ha vinto la classifica dei cannonieri della massima competizione europea con 10 reti, la Supercoppa Europea (con la vittoria per 3 reti ad 1 contro il Siviglia) ed il Pallone d'oro, ottenuto con 444 voti rispetto ai 277 di Cristiano Ronaldo ed i 255 di Lionel Messi. Nel dicembre ha vinto la Coppa del Mondo per club.

L'anno dopo Kakà è stato inserito nella classifica delle "100 persone più influenti del 2008" secondo la famosa rivista "Time".

Nel 2009 è stato ceduto al Real Madrid per 67,2 milioni di Euro. Fino al 2013 ha totalizzato 29 gol in 120 partite, vincendo un campionato spagnolo, una Copa del Rey ed una Supercopa de España.

In una notte di settembre del 2013 Adriano Galliani ha trattato con successo il ritorno di Ricky Kakà, firmando un contratto biennale. Ha fatto il suo esordio-bis il 14 settembre in casa del Torino, match pareggiato per 2 reti a 2. Il 26 novembre ha siglato la "prima" rete contro il Celtic Glasgow in Champions. L'anno dopo ha messo a segno le reti numero 100 e 101 in maglia rossonera nel match contro l'Atalanta a San Siro, partita vinta dai rossoneri per 3-0 (l'altra rete fu quello di Cristante).

A fine stagione rescisse consensualmente il contratto col club milanese dopo 104 reti in 307 partite, per ritornare in Brasile al San Paolo.

Prima di chiudere la carriera nel 2007 ad Orlando negli USA.

Tanti auguri Leggenda!

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!