La Juventus archivia la stagione nel migliore dei modi, confermandosi per la settima volta consecutiva campione d'Italia (34° titolo) e per la quarta volta di fila vincitrice della Coppa Italia (13° titolo). La dirigenza bianconera si può gettare a capofitto sul mercato, l'obiettivo è quello di far fronte ad alcuni addii eccellenti (come quello di Buffon che lascerà il calcio giocato) e rendere la squadra ancora più forte e competitiva in vista della prossima stagione nella quale l'obiettivo numero uno sarà, tanto per cambiare, tentare la conquista della 'maledetta' Champions League.

Motivo per cui, già da ora, le indiscrezioni di mercato relative al club torinese sono quantomai insistenti e suggestive.

Suggestione Kovacic

Stando alle notizie ufficiose, dovrebbe essere praticamente fatta per Emre Can. Il centrocampista tedesco di origini turche arriverà dal Liverpool a costo zero e, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, guadagnerà circa 5 milioni di euro a stagione con una clausola rescissoria fissata intorno ai 60 milioni. Sempre per il centrocampo, si è fatta strada negli ultimi giorni una pista che porta direttamente ad un ex giocatore dell'Inter. Si tratta di Mateo Kovacic, giocatore in forza al Real Madrid dall'agosto del 2015, quando la dirigenza dei blancos lo acquistò dai nerazzurri per 31 milioni di euro.

Il croato ha un contratto che lo lega al Real fino al 2021 ed il suo valore di mercato si aggira sui 30 milioni. Negli ultimi mesi, Kovacic è stato accostato ad altre squadre italiane, tra le quali anche la sua ex. Cambiare aria sarebbe scelta gradita che gli potrebbe consentire di giocare con maggiore continuità, cosa che non accade a Madrid.

Sempre per il settore nevralgico del campo, un altro giocatore giudicato interessante dalla dirigenza bianconera è Jack Bonaventura, ma è difficile che il Milan scelga di cederlo.

Cessioni eccellenti?

Ad ogni modo, la Juventus potrebbe far cassa con almeno due cessioni eccellenti. La prima è quella di Alex Sandro che continua ad avere estimatori in Premier Legue e per la cui sostituzione Marotta sta pensando da tempo a Darmian del Manchester United.

Per quanto riguarda il reparto avanzato, Dybala viene considerato incedibile a meno di offerte davvero clamorose. Se dovesse partire, la società bianconera avrebbe tempo e modo di scegliere una punta adeguata per la sua sostituzione. La tentazione relativa all'ex Morata è reale e nelle ultime settimane si è parlato della possibilità di un rientro a Torino dello spagnolo che potrebbe arrivare in prestito oneroso con diritto di riscatto. Discorso ancora prematuro in ogni caso, mentre sembra scontata la partenza di Mandzukic. Quest'ultimo viene monitorato dal Milan e già qualcuno ipotizza che potrebbe essere la carta per intavolare una trattativa su Bonaventura. Infine la sostituzione di Buffon: la Juventus ha già in casa un estremo difensore di tutto rispetto come Wojciech Szczęsny, ma i rumors che vorrebbero Marotta sulle tracce di Mattia Perin sono sempre più insistenti.