Secondo alcune indiscrezioni, Mario Balotelli sarebbe sempre più vicino alla Roma di Eusebio Di Francesco. A riportarlo è il quotidiano online ForzaRoma.info, il quale afferma che a breve, Monchi e Raiola, dovrebbero incontrarsi per parlare del giocatore. L'attaccante del Nizza è prossimo alla scadenza di contratto e sui di lui, oltre alla Roma, avrebbero posato gli occhi altri club europei tra cui Lokomotiv Mosca e Borussia Dortmund. Inizialmente la notizia di un ritorno di Supermario, nella massima serie italiana, sembrava uno scherzo, sopratutto quando mesi fa venne accostato ai giallorossi.

Ma ora, col passare dei giorni, si apprende dai quotidiani che il direttore sportivo Monchi dovrebbe incontrare, nei prossimi giorni, il procuratore del giocatore, accelerando cosi i tempi per anticipare la concorrenza. Le idee sono chiare, Monchi prova a sferrare il colpo di mercato; ma quali sono i fattori che avrebbero convinto il direttore sportivo a puntare su Balotelli?

La Nazionale

In questi giorni è stata finalmente assegnata la panchina della Nazionale Italiana. Il successore del deludente Ventura, che avrà il compito di far tornare gli Azzurri ai massimi livelli, è Roberto Mancini. Nel giorno della sua presentazione, il tecnico di Jesi, è stato molto chiaro circa il suo obbiettivo: convocare giocatori di qualità e tornare a vincere con l'Italia.

Durante l'intervista infatti, ad una delle domande dei giornalisti, Mancini avrebbe risposto in questo modo: "Voglio riportare l'Italia a vincere. Chiamerò Balotelli". Messaggio chiaro, rivolto all'attaccante, ormai lontano dalla sua ultima convocazione in nazionale. Pertanto, per la prossima stagione, ci si aspetterà di vedere un Balotelli carico e decisivo, pronto a lasciare il segno in ogni partita per tornare a guadagnarsi il suo posto nei convocati azzurri.

Roberto Mancini è sempre stato uno stimatore del giocatore pertanto ci si aspetta che, Supermario Balotelli, darà il massimo per non deludere chi potrebbe farlo tornare ai grandi livelli del calcio italiano.

Il carattere e i numeri

La prima cosa che passa per la mente parlando di Mario Balotelli è il carattere difficile del giocatore.

L'attaccante infatti, negli anni della sua carriera da calciatore, ha spesso mostrato segni di immaturità e comportamenti non proprio degni di un top player. I suoi numeri e la sua tecnica, sono sempre stati eclissati dal suo carattere un po ribelle e infantile, e questo Balotelli lo sa. Proprio per questo, con la nascita della figlia, il calciatore ha trovato lo stimolo e la spinta giusta per mettere la testa a posto e, con il suo trasferimento a Nizza, ha mostrato chiaramente la volontà di cambiare. Ma il cambiamento non ha inciso in modo negativo sui suoi numeri, infatti con 36 presenze tra Ligue 1 e Europa League, l'attaccante ha totalizzato 26 reti con una media voto di 7,5.

Pertanto rimaniamo in attesa di sviluppi sull'incontro previsto, tra Monchi e Raiola, per conoscere l'esito di una trattativa che, in questo momento, oltre ad alimentare voci di mercato, è al centro di un vero e proprio dibattito tra i tifosi giallorossi.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!