Ieri è andata in scena una confessione dell'ex presidente della Uefa Michel Platini riguardante il Mondiale disputato in Francia nel 1998. Squalificato dal mondo calcistico per un altro anno, ha ammesso che l'anno prima dell'inizio della competizione, fu pilotato il sorteggio della fase finale, ossia dei gironi.

L'evento, avvenuto in quel di Marsiglia, fu sabotato al fine di portare il paese ospitante, la Francia, ed il Brasile nella finale (a grande richiesta di tutti, come ha affermato l'ex Juventus). Perciò, mediante un "piccolo magheggio", la nazionale transalpina fu inserita nel gruppo C, mentre la squadra verdeoro nel girone A.

L'allora co-organizzatore del torneo mondiale, affermò in quel momento che in caso di vittoria delle due squadre nei loro gironi, si sarebbero incontrati solo nell'ultima partita di tale competizione. Ecco i percorsi di entrambe le formazioni dai gironi alla finale.

I percorsi di Francia e Brasile nel Mondiale del '98

La nazionale transalpina fu inserita nel gruppo C con Arabia Saudita, Danimarca e Saudafrica, mentre la squadra brasiliana fu immessa nel girone A con Marocco, Norvegia e Scozia. Zidane e compagnia vinsero a punteggio pieno la suddetta fase con 9 gol fatti ed uno solo subito (contro la Danimarca).

Anche i brasiliani vinsero il loro girone con 6 punti, due vittorie ed una sconfitta, quella in rimonta contro la Norvegia.

Entrambe staccarono il pass per la fase ad eliminazione diretta, a partire chiaramente dagli ottavi. I francesi ebbero la meglio sul Paraguay, vincendo di misura per 1-0 con la rete di Blanc. Invece i verdeoro batterono largamente il Cile 4-1 al Parco dei Principi di Parigi, grazie alle doppiette di Ronaldo e Sampaio. Ai quarti di finale, i "Blues" affrontarono proprio la Nazionale italiana, perdente 4-3 ai calci di rigore, mentre il Brasile vinse 3-2 contro la Danimarca in quel di Nantes.

Rimasero in pochissime a lottare per la vittoria della Coppa del Mondo. La Francia ottenne una vittoria facile ai danni della Croazia per 2 reti ad 1, grazie ad un super Thuram. Fu un match difficile quello tra la nazionale sudamericana e l'Olanda di Kluivert, che perse 4-2 ai tiri dal dischetto. In finale ci andarono esattamente il paese ospitante del torneo e l'allora Campione del Mondo, il Brasile. Da segnalare anche un malore di Ronaldo prima del calcio d'inizio e la "resa" immediata dei brasiliani ai tre gol francesi targati Zidane (autore di una doppietta) e Petit nel recupero.