Un arbitro, molto spesso, rappresenta un ruolo soggetto ad inevitabili critiche. In una partita di qualsiasi sport, e in particolare nel mondo del calcio, accettare serenamente una sconfitta non è mai facile. Nonostante l'errore umano, da questa stagione, sia stato decisamente ridotto grazie all'introduzione della VAR, le polemiche continuano ad agitare la nostra Serie A. Ciò che sta accadendo all'arbitro Orsato, però, non può più considerarsi come un fatto normale.

La vicenda

La partita di sabato sera tra Inter e Juventus si è trascinata delle polemiche che non si placheranno molto facilmente.

Nonostante i tifosi interisti si sentano i più penalizzati dall'arbitraggio di Orsato, le varie moviole hanno messo in luce che, il direttore di gara, ha sbagliato molto da entrambe le parti. Se, da un lato, Pjanic avrebbe certamente meritato di ricevere il secondo cartellino giallo, che avrebbe ristabilito la parità numerica dopo l'espulsione di Vecino, la squadra di Massimiliano Allegri può lamentarsi per due episodi molto dubbi avvenuti nell'area di rigore nerazzurra. Insomma, non si può certo dire che Orsato abbia vissuto una serata particolarmente positiva.

L'incredibile rimonta bianconera, arrivata nei minuti conclusivi del match, però, ha fatto infuriare non solo i tifosi nerazzurri, ma anche la stessa società milanese che, attraverso le parole dell'amministratore delegato Antonello, ha espresso tutta la sua rabbia per la direzione di gara di Orsato.

Inoltre, le dichiarazioni molto forti di un tifoso interista dalla popolarità di Paolo Bonolis, aggiunte ad alcune frasi espresse da personaggi del mondo dello spettacolo, che hanno rievocato il periodo pre Calciopoli, hanno contribuito a rendere il clima ancor più incandescente.

La famiglia Orsato ha paura

L'arbitro Orsato non ha voluto parlare del polverone alzatosi dopo il match del Meazza, ma intervistato dal "Corriere del Veneto" ha semplicemente dichiarato che, i suoi stessi figli, sono molto preoccupati per il clima che si sta venendo a creare attorno alla sua famiglia.

La moglie dell'arbitro, inoltre, ha affermato di aver molta paura per l'incolumità del marito, minacciato e offeso a più riprese da molti "tifosi" interisti. Intanto, per garantire la totale sicurezza della famiglia Orsato, i carabinieri hanno deciso di sorvegliare costantemente l'abitazione del direttore di gara. Insomma, c'è la sensazione che, ancora una volta, il calcio italiano abbia perso un'occasione per fare una bella figura.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!