Il Foggia vince l’ultima partita casalinga di questa stagione salutando lo stadio “Pino Zaccheria” con un 1-0 sulla Salernitana. Autore del gol decisivo è Mazzeo - nato proprio a Salerno - al 29’ minuto di gioco.

Fasi salienti e gol della partita

Il Foggia parte molto bene riuscendo a creare nei primi sette minuti di gioco ben tre azioni da gol, senza tuttavia riuscire nel colpo risolutore per sbloccare la partita.

Pubblicità
Pubblicità

Gli uomini allenati da Giovanni Stroppa continuano però ad attaccare e riescono ad insaccare la rete del vantaggio e della vittoria quando il cronometro segna il minuto 29: Mazzeo scambia con Deli in area di rigore e calcia forte con il mancino sul primo palo colpendolo e battendo un sorpreso Radunovic.

La risposta della Salernitana arriva dopo centoventi secondi, con il tiro di Rosina che, deviato da Camporese, impatta la parte alta della traversa a Noppert battuto.

Pubblicità

Nella ripresa la partita continua ma le due squadre non riescono a fare in modo che il punteggio possa mutare, anche grazie alle parate di Radunovic, che neutralizza le conclusioni di Floriano al 53’ ed all’86’ Kragl, e di Noppert, abile a dire di no al colpo di testa in tuffo dell’ex Di Roberto al 79’ su cross dalla destra di Palombi. Al 93’ ci sarebbe anche un calcio di rigore in favore degli ospiti, ma il Sig.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Saia di Ragusa non vede il fallo di mano di Tonucci sul tiro indirizzato verso la porta sempre di Di Roberto e lascia continuare il gioco senza assegnare la massima punizione.

I risultati della 41^ giornata di Serie B

La 41^ giornata del campionato di Serie B ConTe.it 2017/18 si è conclusa con cinque vittorie casalinghe: 1-0 è il finale oltre che della già descritta Foggia-Salernitana anche di Avellino-Spezia e Parma-Bari; termina 2-1 tra Pro Vercelli e Ternana, con entrambe le squadre che retrocedono matematicamente in Serie C, mentre la Cremonese riesce ad interrompere la serie di 18 partite senza vittorie regolando con un netto 5-1 il Venezia.

Tre i segni X: unico pareggio a reti bianche è quello di Palermo-Cesena, mentre terminano 1-1 Carpi-Cittadella e Perugia-Novara.

Sono tre anche i successi in trasferta: il Frosinone vince 0-1 contro la Virtus Entella e mantiene il secondo posto inguaiando i padroni di casa che, se il campionato finisse oggi, sarebbero retrocessi; termina 0-1 anche Pescara-Ascoli, con i marchigiani che tengono vive le speranze di salvezza senza passare per gli spareggi play-out mentre gli abruzzesi rimandano la matematica salvezza; l’ultima affermazione esterna è quella per 0-2 della capolista Empoli, già promossa in Serie A, sul campo del Brescia.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto