Il neo capitano rossonero Leonardo Bonucci dopo un inizio tentennante, sta vivendo una stagione da protagonista nel suo primo anno con la maglia del Milan. L’avventura dell’ex juventino in rossonero non era iniziata nel migliore dei modi, anche a causa dei continui cambi di modulo e di uomini operato dall’ex tecnico rossonero Vincenzo Montella. Da quando sulla panchina rossonera è subentrato Gennaro Gattuso per Bonucci è cambiato praticamente tutto ed assieme a Romagnoli è riuscito a formare un tandem tra i più forti e solidi della Serie A. Il capitano rossonero è stato autore anche di due reti nell'arco della stagione, togliendosi anche lo sfizio di segnare allo Juventus Stadium davanti ai suoi ex tifosi, che male hanno digerito il suo ‘tradimento’.

Sia in campo che fuori Bonucci si è comportato da vero capitano rossonero, prendendosi sempre le proprie responsabilità soprattutto in campo quando viene chiamato ad impostare il gioco.

Leonardo Bonucci al Quirinale: le sue dichiarazioni

La squadra rossonera è stata ospite al Quirinale prima dell'attesissima Finale di Coppa Italia contro la Juventus di Massimiliano Allegri. Il rossonero Leonardo Bonucci, da vero capitano, ha preso la parola davanti al Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ringraziandolo di aver ospitato la sua squadra al Quirinale. Il discorso di Bonucci, davanti a tutti i presenti compresi i giocatori della Juventus, è stato davvero toccante. Il giocatore della Nazionale ha raccontato un episodio accadutogli nello scorso weekend nel quale ha avuto il piacere di conoscere Ermanno, un giovanissimo ragazzo di 20 anni affetto dalla sindrome di down.

Continuando nel racconto Bonucci afferma come l’incontro con giovane gli abbia fatto vivere la partita in un modo diverso, infatti per Ermanno Milan – Verona è stata una festa durata 90 minuti in cui l'entusiasmo ed il sorriso sono stati gli unici protagonisti dell'evento. L'importante messaggio di Bonucci riguarda l’insegnamento ricevuto da Ermanno, che gli ha fatto pensare come un importante avvenimento agonistico possa trasformarsi in uno spettacolo in cui sono i valori a farla da padrone.

Il capitano rossonero, concludendo il suo discorso, lancia un chiaro messaggio riguardo la partita di domani nel quale afferma come sia il Milan che la Juventus daranno il massimo sul campo, ma col massimo rispetto per l'importanza dell'evento. Ancora una volta Bonucci si dimostra un giocatore molto sensibile alle tematiche delicate che le persone si ritrovano ad affrontare quotidianamente.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!