Nell'ultima giornata di campionato si affronteranno Napoli e Crotone, squadre che arrivano a questa sfida con umori differenti e che avevano pronosticato di affrontare il match in maniera molto diversa: i partenopei avrebbero voluto festeggiare un nuovo scudetto, dopo alcuni tentennamenti della Juventus, tra cui il pareggio contro il Crotone, dall'altra parte vi è un Crotone che sperava già di essere matematicamente salvo. Invece si vedrà un Napoli con un secondo posto ben saldo e un Crotone che in questa giornata si giocherà la permanenza nel massimo campionato italiano.

Gli umori

Era già successo al Crotone, nella scorsa stagione, di doversi salvare all'ultima giornata con le medesime modalità, infatti al Crotone non basterà la vittoria per salvarsi, dovrà tenere le orecchie drizze e ascoltare ciò che avviene sugli altri campi dove si giocherà la lotta salvezza.

Se, infatti, non si verificherà nessun'altra sconfitta del quintetto in coda al gruppo, per il Crotone anche la vittoria potrebbe essere inutile.

Per la squadra di Sarri non fa alcuna differenza se dovesse uscire sconfitta o vittoriosa da questo incontro, in ogni caso non cambierebbe la sua posizione in classifica, quindi il tecnico partenopeo potrebbe fare un po' di turnover e far giocare chi fino ad ora ha fatto panchina. D'altro canto, sarà anche l'ultima sfida stagionale al San Paolo e una vittoria per i tifosi di casa potrebbe essere un toccasana per riprendersi dal sorpasso della Juventus nella corsa scudetto.

Il match e le formazioni

Napoli - Crotone, incontro valido per il 38° turno di Serie A Tim

Stadio: San Paolo (Napoli) il 20/05/2018 alle 18:00

Arbitro: Luca Banti da Livorno

In Tv: Sky Calcio 2, Premium Sport 2

Se il Napoli ha una certezza, è che Sarri non cambia modulo.

Neanche nell'ultima giornata, infatti, vedremo la formazione partenopea dare spazio a chi fino ad oggi ha fatto panchina, pur essendo una sfida che per il Napoli vale quanto un'amichevole. Quindi Milik, Ounas e Zielinski partiranno sicuramente dalla panchina e forse il turnover sarà effettuato solo a match inoltrato.

In verità per questa ossessione al non cambiare formazione Sarri ha perso già a gennaio l'arrivo di Inglese e poi quello di Verdi, due punte di diamante che avrebbero fatto comodo alla formazione partenopea.

Probabile formazione:

Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

All.: Sarri

Zenga non è da meno in quanto formazione. Complici anche gli infortuni di Budimir e Benali, il Crotone schiererà quella che è ormai la formazione di partenza del tecnico rossoblù. Unici dubbi che si ripetono ogni domenica sono il duello Rohden-Stoian e se Trotta partirà dal 1' o entrerà nella ripresa.

Probabile formazione:

Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Rohden, Barberis, Mandragora, Nalini; Trotta, Simy.

All.: Zenga

I precedenti

Se consideriamo i precenti, il Napoli in Serie A ha sempre vinto contro il Crotone. Se si includono anche i precedenti in Serie B risulta un solo pareggio al San Paolo tra le due società nella stagione 2000/2001, finito 0-0. Quindi, il Crotone se dovesse vincere al San Paolo stabilirebbe un nuovo primato, non avendo mai strappato agli azzurri più di un punto, una sola volta ben 17 anni fa.

Tra i precedenti, quello che fa più chiacchierare i tifosi è il match d'andata di questa stagione, in cui Mertens chiaramente fermò un pallone con le braccia in area, ma l'arbitro né gli assistenti Var notarono il fallo di mano del giocatore partenopeo. Singolare è questo evento perché sarà proprio il Napoli a dichiarare che gli arbitri abbiano sostenuto il primato della Juventus a loro discapito, dimenticandosi di alcuni "vantaggi" che hanno ricevuto ai danni delle squadre più piccole, che, forse, proprio a causa di questi "vantaggi" oggi rischiano la retrocessione.

Le statistiche

  • Il Napoli ha sempre vinto nei tre precedenti in Serie A contro il Crotone.
  • Il Napoli con i tre punti potrebbe diventare la prima squadra della storia del nostro campionato a superare i 90 punti senza vincere lo scudetto.
  • Il Napoli in 56 partite casalinghe di campionato da quando Sarri allena la squadra ha perso solo quattro volte: due con la Roma, una con la Juventus e una con l’Atalanta.
  • Sono sei le vittorie esterne nella storia in Serie A del Crotone.
  • I calabresi hanno perso in cinque delle ultime sei trasferte di campionato.
  • Undici degli ultimi quattordici gol del Napoli in campionato sono arrivati negli ultimi 20 minuti di gioco.
  • Lorenzo Insigne ha siglato una doppietta al Crotone nella sfida al San Paolo nella scorsa stagione ed è lui l'uomo da fermare.
  • Simy ha segnato sei gol nelle sue ultime sette presenze in A ed è il giocatore che potrebbe fare la differenza.

Le polemiche anti-Juventus

Si dice che "il pallone sia rotondo" ma ai tifosi del Napoli "puzza" un po' troppo la situazione in Serie A.

Anzitutto condannano la Lega di aver "amministrato" la vittoria della Juventus in campionato e per vendetta chiedono alla propria squadra, paradossalmente, di perdere contro il Crotone. I motivi sono due: il primo è che il Crotone è stata l'unica del quintetto in lotta per la salvezza ad opporsi alla Juventus, strappando un pareggio e non lasciando ai bianconeri la strada spianata verso lo scudetto, la seconda è che si vede anche un complotto nella retrocessione del Crotone. Infatti, fa molto strano ai tifosi che squadre che meritavano la retrocessione come il Cagliari riescano a vincere a Firenze, dove la squadra di casa lottava per un posto in Europa. Le polemiche sono così tante che alcuni tifosi napoletani hanno visto un complotto contro il Crotone ed essendo anche il Napoli vittima del medesimo hanno chiesto alla propria squadra di "scansarsi" e di lasciare vincere i rossoblù, sperando così di stravolgere i piani di chi vorrebbe il Crotone in Serie B.

Sicuramente non si potrà mai essere certi se il Crotone e il Napoli siano vittime di un complotto, ciò che è certo è che il Napoli potrebbe lasciare vincere il Crotone anche per sportività e per attaccamento al territorio, infatti, se il Crotone dovesse andare in Serie B, a rappresentare il Mezzogiorno italiano resterebbe in Serie A soltanto la società partenopea.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!