Sono stati, senza ombra di dubbio, dei giorni molto turbolenti in casa Napoli. Dall'incredibile esonero di Maurizio Sarri, al clamoroso arrivo di Carlo Ancelotti, infatti, sono passate solo ventiquattro ore. Il tempo necessario per stravolgere i progetti del presidente De Laurentiis che, nonostante la frasi di circostanza espresse su Twitter, sembra si sia improvvisamente scordato del lavoro svolto dal suo precedente tecnico. Le dichiarazioni di Sarri, però, non si sono fatte attendere.

La delusione del mister

Intervistato dal giornale di Napoli "Il Mattino", Maurizio Sarri ha parlato dell'accaduto e, con poche ma efficaci parole, ha espresso tutta la sua amarezza per la conclusione della sua avventura nel capoluogo campano, aggiungendo di non meritarsi un simile trattamento da parte del presidente De Laurentiis.

I tre anni sulla panchina azzurra, per il tecnico toscano, non devono esser stati particolarmente facili. Lui stesso, infatti, ha affermato di aver dovuto "buttare giù" molte situazioni non particolarmente piacevoli e, proprio per questo, si sarebbe aspettato maggiore riconoscenza nei suoi confronti. Secondo alcune indiscrezioni, Sarri avrebbe addirittura saputo dell'ufficialità del suo esonero tramite la televisione e, solo successivamente, sarebbe stato avvisato dal patron partenopeo. Insomma, dopo tre stagioni di affetto smisurato, la storia d'amore tra Napoli e il suo mister sembra essere finita nel peggiore dei modi.

Il futuro di Sarri

Dove si siederà, nella prossima stagione, Maurizio Sarri?

Secondo i quotidiani sportivi inglesi, il tecnico toscano sarebbe in procinto di prendere il posto di Antonio Conte (ormai prossimo all'esonero) sulla panchina del Chelsea, iniziando un'avventura tanto affascinante quanto difficile. L'ex mister del Napoli, però, sembra essere particolarmente apprezzato in Russia e, nello specifico, a San Pietroburgo, dove sostituirebbe il neo ct della Nazionale italiana Roberto Mancini.

C'è chi, invece, è pronto a scommettere che Aurelio De Laurentiis, a causa della poco pacifica rottura del rapporto con il suo ex allenatore, sarebbe disposto a pagarlo per un intero anno, costringendolo a seguire la prossima stagione direttamente dal divano di casa sua.

L'ironia social

Sui social e in particolare su Twitter, l'esonero di Maurizio Sarri ha scatenato un'ondata di inevitabile ironia.

Molti utenti, infatti, hanno chiesto a De Laurentiis il motivo della sua clamorosa decisione. Infatti, pochi giorni fa, il presidente del Napoli dichiarò che il tecnico toscano aveva portato nel capoluogo campano "lo scudetto dell'onestà" e, grazie ad un gioco spumeggiante, aveva reso il suo club "campione d'Italia morale". Insomma, sembra che il famoso motto bianconero "vincere non è importante, ma è l'unica cosa che conta", non valga solo dalle parti di Torino.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!