Il famosissimo film del 1992 "Sister act", ha ufficialmente messo fine allo stereotipo che avvolgeva la figura della suora, immaginata da molti come eternamente triste e incapace di gioire per qualsiasi cosa che non riguardasse il campo religioso. Un'altra "sorella" che ha contributo ad abbattere certe barriere è Suor Cristina, la vincitrice di "The Voice 2" che, con il suo meraviglioso canto, ha lasciato senza parole persino J-Ax e Piero Pelù. Insomma, non proprio due esempi di cristianità. Questa volta, invece, è stata la Juventus a far impazzire di felicità Suor Paola.

Fede bianconera

Se la fede nei confronti del Signore rappresenta, per Suor Paola Ravazza, un qualcosa di infinito e indiscutibile, quella per la Vecchia Signora ha comunque un posto molto importante nel suo cuore. Da sempre tifosa della Juventus, la "sorella" dell'Istituto di Santa Dorotea di Arcore, ha deciso di festeggiare la conquista del settimo tricolore consecutivo da parte dei ragazzi di Max Allegri in maniera davvero molto particolare. Nella mattinata di ieri, infatti, ha accolto i suoi studenti senza la solita veste, sostituita dalla maglia della sua squadra del cuore, messa in risalto da una bandiera a strisce bianconere e una sciarpa con tanto di stemma della società Campione d'Italia.

Come se non bastasse, a quell'insolito abbigliamento, Suor Paola ha abbinato una performance in stile Whoopi Goldberg nel film "Sister Act", sulle note dell'inno della Juventus, cantato e ballato con un trasporto e una gioia da grande tifosa.

Il video diventa virale

In pochissimo tempo, il video ha fatto il giro del web, diventando immediatamente virale.

La suora, inoltre, è riuscita in una sorta di "piccolo miracolo". Infatti, la sua esibizione è stata accolta con grande simpatia non solo dai supporters bianconeri, ma anche da tante altre tifoserie, che si sono complimentate per la passione trasmessa nel filmato. Secondo le parole dei suoi allievi, non sarebbe la prima volta che Suor Paola si esibisce in performance simili, già realizzate in occasione di importanti successi dei suoi beniamini.

Intanto, sui social, in molti sperano che venga realizzata un'intervista alla "sorella tifosa", e alcuni hanno addirittura richiesto alla società bianconera di invitarla al centro sportivo di Vinovo o, in alternativa, all'Allianz Stadium, per conoscere direttamente quei giocatori che tanto l'hanno fatta esultare.