Memphis Depay avrebbe trovato l'accordo con il Milan, ma l'operazione non è ancora chiusa e si dovrebbe concretizzare nelle prossime settimane. Il talento olandese, schierato nell'amichevole tra la sua nazionale e l'Italia all'Allianz Stadium di Torino, avrà modo di conoscere i migliori talenti italiani del Milan: Gigio Donnarumma, Leonardo Bonucci, Alessio Romagnoli e Giacomo Bonaventura. Anche per Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone sarà una buona occasione per osservare più da vicino l'attaccante olandese. Depay ha un contratto fino al 2021 col Lyone, con cui ha realizzato 22 gol complessivi nella stagione in corso finendo anche 17 assist.

Il Milan è sulle tracce di Depay già dallo scorso anno

Depay fu riscattato nel gennaio 2017 dall'Olympique Lione, che versò in totale 16 milioni tra offerta e bonus al Manchester United. I Red Devils lo avevano a loro volta prelevato per più del doppio dal Psv Eindhoven due anni prima. Oltre che dal Lione, Depay era seguito già all'epoca sia dal Milan, che aveva proposto il prestito con diritto di riscatto, che dalla Roma, con la formula del prestito con obbligo di riscatto. L'arrivo del giocatore olandese in Serie A sfumò perché entrambe le proposte sconcertarono i dirigenti del Manchester, che in quel momento erano interessati a monetizzare la cessione. Oggi anche il Lione non lo darebbe via per una cifra inferiore ai 28-30 milioni d'euro, per tentare di realizzare un'ottima plusvalenza.

Depay è giovane e con partite importanti alle spalle

A soli 24 anni, Depay incarna il profilo necessario a Gennaro Gattuso per i suoi progetti, avendo alle spalle partite importanti: 37 presenze e 9 reti con la nazionale olandese, mentre tra Psv Eindhoven, Manchester United e Olympique Lione, ha disputato 246 partite, segnando 83 reti in gare da professionista.

Destro che gioca esterno offensivo sulla fascia sinistra, può fare anche la seconda punta, essendo abituato ad accentrarsi per far goal, o essere schierato sulla fascia opposta. Agile e veloce, dotato di un buon tiro, è capace di saltare l'avversario e ricorrere a rapidi cambi di direzione. Sono più o meno le caratteristiche richieste quest'anno da Gattuso a Jesus Suso sulla fascia destra.

Un rinforzo ideale, proprio in virtù della possibile cessione di Suso, già dato in partenza per l'Atletico Madrid, grazie alla clausola rescissoria davvero bassa se si considera il suo reale valore sul campo.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!