Una delle grandi protagoniste della prossima sessione di Calciomercato sarà sicuramente l'Inter, chiamata a rinforzare notevolmente la rosa a disposizione del tecnico, Luciano Spalletti, in vista della prossima stagione, con i nerazzurri che parteciperanno alla Champions League grazie al successo nell'ultima giornata di campionato allo stadio Olimpico contro la Lazio per 3-2, che ha segnato proprio il sorpasso ai biancocelesti in classifica in virtù degli scontri diretti.

Inter che ha già messo a segno tre colpi: Lautaro Martinez dal Racing Avellaneda e Stefan De Vrij e Kwadwo Asamoah a parametro zero, essendo in scadenza di contratto rispettivamente con Lazio e Juventus.

Ora il direttore sportivo, Piero Ausilio, dovrà cercare di incassare tra i trenta e i quaranta milioni di euro entro il 30 giugno per poter chiudere il bilancio in pareggio ed eliminare i paletti imposti dal fair play finanziario, cosicché a luglio ci si possa muovere con maggiore libertà. Quasi dieci milioni, intanto sono stati incassati dalle cessioni di Geoffrey Kondogbia e Jeison Murillo, riscattati entrambi dal Valencia, rispettivamente per ventotto e undici milioni di euro.

Primo rifiuto per l'Inter

Il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, nel summit di mercato avuto con la dirigenza ha sottolineato quelle che sono le necessità attualmente della rosa. Bisognerà intervenire in particolar modo per acquistare un centrocampista e un esterno offensivo, che possa giocare su entrambi i lati.

Mentre in mezzo al campo il nome in cima alla lista è quello di Radja Nainggolan, già seguito a lungo l'estate scorsa, in attacco sono tanti i nomi fatti negli ultimi giorni.

La società nerazzurra, però, ha cercato l'affondo per l'attaccante del Sassuolo, Matteo Politano, che in questa stagione ha dimostrato di saper giocare sia come prima punta che come esterno d'attacco.

Il club di Squinzi, però, ha rifiutato la prima offerta dell'Inter: prestito oneroso da otto milioni di euro con diritto di riscatto fissato a quattordici milioni di euro. Probabile che nei prossimi giorni possa esserci un rilancio ma occhio anche all'interessamento del Milan, che ha fatto qualche sondaggio come ammesso dall'agente del ventiquattrenne, Davide Lippi.

Altro nome cercato dai nerazzurri è quello di Federico Chiesa, migliore in campo ieri con la maglia della Nazionale italiana nell'amichevole contro la Francia. Sarà difficile, però, convincere la Fiorentina a privarsene visto che per sedersi al tavolo delle trattative parte da una base di sessanta milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!