L'Inter è sempre più attiva in questa sessione di mercato visto che, oltre a dover chiudere il bilancio in pareggio entro il 30 giugno per rispettare i paletti della Uefa con il fair play finanziario, deve rinforzare la rosa a disposizione del tecnico Luciano Spalletti. Bisognerà cercare di rinfoltire l'organico in vista del ritorno in Champions League [VIDEO] dopo sette anni di assenza. Il centrocampo è uno dei reparti che potrebbe subire maggiori modifiche rispetto alla stagione che si è conclusa un mese fa.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Con la partenza di Rafinha Alcantara, tornato al Barcellona dopo il prestito di sei mesi, ci sarà bisogno di almeno due pedine per Spalletti. Assodato che il primo acquisto in quella zona del campo sarà molto probabilmente Radja Nainggolan (ci sarebbe già il si del giocatore [VIDEO]), il secondo colpo potrebbe essere un altro centrocampista belga.

Si tratta del giocatore del Tottenham, Moussa Dembélé, impegnato al Mondiale con la propria nazionale a differenza del giallorosso, escluso dai convocati del commissario tecnico Roberto Martinez.

Dembélé, classe 1987, sembra essere arrivato alla fine di un ciclo e vorrebbe lasciare gli Spurs in questa sessione di mercato. Si era parlato di un interesse di alcuni club cinesi ma l'Inter avrebbe chiesto al giocatore di rinviare il trasferimento in Estremo Oriente di qualche anno. I nerazzurri, infatti, sarebbero pronti ad offrire una sorta di contratto da due più due, con i primi due anni in Italia e gli altri due in Cina, allo Jiangsu, l'altro club di cui è proprietario Suning.

L'offerta al Tottenham

Inter che, però, deve trattare con Tottenham, che comunque non ha intenzione di lasciare andare tanto facilmente il proprio centrocampista.

L'offerta ricevuta dalla Cina, infatti, era intorno ai trentacinque milioni di euro e difficilmente gli Spurs scenderanno da quella richiesta economica.

La società nerazzurra, però, è pronta all'assalto mettendo sul piatto il cartellino di uno tra il fantasista portoghese, Joao Mario, in prestito al West Ham negli ultimi sei mesi, e il centrocampista uruguaiano, Matìas Vecino, autore del gol vittoria nell'ultima giornata contro la Lazio nello scontro diretto valido per un piazzamento in Champions League. La trattativa procede e l'Inter vuole cercare di portare a Milano Dembélé per regalare a Spalletti un giocatore dalla grande esperienza internazionale.

D'Ambrosio tra rinnovo e cessione

Un altro giocatore che non è sicuro di restare a Milano è il terzino Danilo D'Ambrosio. Il giocatore sta trattando il rinnovo di contratto con l'Inter ma la sua permanenza non è così scontata. La società nerazzurra, infatti, potrebbe decidere di rinnovare il suo contratto, così come quello di Candreva, per una questione di ammortamento.

Si è ipotizzato un inserimento proprio del difensore campano nella trattativa per Dembélé ma, se non dovesse arrivare un terzino, soprattutto dopo la partenza di Joao Cancelo, difficilmente Spalletti accetterà di perdere D'Ambrosio che, comunque, è un calciatore molto duttile, in grado di giocare su entrambe le fasce, oltre ad essere adattabile anche come centrale difensivo.