Tra gli obiettivi di mercato dell'Inter c'è quello di un centrocampista di gamba, un mediano forte fisicamente e dotato di buona corsa. Caratteristche che sembrano corrispondere alla perfezione all'identikit di Tiémoué Bakayoko. Il centrocampista del Chelsea, classe 1994, sarebbe entrato nel mirino del ds nerazzurro Piero Ausilio e, secondo indiscrezioni, potrebbe lasciare il club londinese. Sulle sue tracce ci sarebbero anche Borussia Dortmund e Siviglia, la sua valutazione è di 40 milioni di euro.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

L'indiscrezione che arriva dalla Francia

A riportare l'indiscrezione secondo la quale il centrocampista franco-ivoriano sarebbe tra gli osservati speciali del club milanese è il sito francese Le10Sport.

Bakayoko sembra destinato a lasciare la Premier League, alla ricerca di un club che gli consenta di giocare con maggiore continuità. Nella passata stagione l'ex giocatore del Monaco ha collezionato 36 presenze tra campionato, coppa d'Inghilterra e Champions League, realizzando 3 gol. Chiaro che, in quel ruolo, l'obiettivo principale dei nerazzurri resta Moussa Dembélé, ma la società milanese si sarebbe messa di traverso a causa dell'atteggiamento del centrocampista belga. L'Inter è da tempo sulle sue tracce, ma lui non ha ancora fornito una vera risposta circa il suo reale interesse di approdare nel campionato italiano. Secondo gli ultimi rumors, sarebbe in attesa di un contratto più sostanzioso rispetto a quello offerto dall'Inter e non si esclude la sua conferma al Tottenham. Dembélé, in realtà, ha un contratto con gli Spurs che scade a giugno del prossimo anno, secondo voci di corridoio starebbe puntando ad un rinnovo con aumento dell'ingaggio per il prossimo mese di gennaio.

Ad ogni modo questa sorta di tira e molla non sta piacendo affatto alla dirigenza interista che starebbe dunque lavorando ad un'alternativa. Fermo restando che l'arrivo di un centrocampista diventerebbe prioritario solo in caso di una partenza eccellente: Vecino o Brozovic [VIDEO], tanto per fare degli esempi. Ma entrambi, il secondo in particolare, sarebbero considerati punti fermi da Luciano Spalletti.

Terzino destro: Vrsaljko resta il principale obiettivo

La priorità nerazzurra pertanto rimane quella di un difensore esterno destro e l'oggetto del desiderio è il fresco vicecampione del mondo Sime Vrsaljko. L'Inter avrebbe formalizzato la sua richiesta all'Atletico Madrid, forte anche della volontà del giocatore [VIDEO] che gradisce il trasferimento a Milano ed il ritorno nel campionato italiano dove ha militato per tre stagioni, una con il Genoa e due con il Sassuolo tra il 2013 ed il 2016. Come noto, la società nerazzurra punta ad un prestito con obbligo di riscatto, ma il club madrileno preferirebbe cedere il giocatore a titolo definitivo.

Ovvio che se la dirigenza dei colchoneros non cambia registro, la trattativa rischia di sfumare. Le alternative si chiamano sempre Zappacosta e Darmian, anche se a questi nomi si è aggiunto recentemente quello di Benjamin Henrichs, 21enne esterno del Bayer Leverkusen. Tra tutti i nomi citati, quello del terzino tedesco che, tra l'altro, può giocare su entrambe le corsie e può essere schierato anche in posizione più avanzata, è probabilmente il più abbordabile.