L'Inter è stata molto attiva nella finestra di giugno di Calciomercato visto che ha chiuso il bilancio in pareggio realizzando cinquanta milioni di euro di plusvalenze con una serie di cessioni e senza sacrificare i big. In entrata, invece, sono stati ben cinque gli acquisti, con l'arrivo di Lautaro Martinez, Stefan De Vrij, Kwadwo Asamoah, Radja Nainggolan e Matteo Politano. Come ammesso dal direttore sportivo, Piero Ausilio, arriveranno almeno altre tre pedine per rinforzare la rosa a disposizione di Luciano Spalletti ma prima sarà necessario sfoltirla con quei giocatori che non rientrano nei piani del tecnico toscano e con quelli che hanno qualche offerta interessante.

Tra questi c'è il centrocampista uruguaiano, Matìas Vecino, che piace molto al Chelsea ed è stato posto in cima alla lista della spesa dal futuro tecnico, Maurizio Sarri. L'ex allenatore del Napoli, infatti, conosce molto bene il giocatore avendolo allenato ad Empoli dove l'ha lanciato nel calcio che conta. L'Inter ha acquistato Vecino la scorsa estate dalla Fiorentina pagando la clausola rescissoria da ventiquattro milioni di euro. L'uruguaiano ha cominciato bene in nerazzurro e fino a gennaio è diventato quasi intoccabile per Spalletti che lo schierava davanti alla difesa dopo averlo provato anche alle spalle di Icardi nelle prime partite. Da febbraio, poi, c'è stato un notevole calo di rendimento dovuto a problemi di pubalgia che lo hanno relegato ai box per quasi due mesi.

Nel finale di stagione, però, Vecino è tornato e lo ha fatto in maniera decisiva siglando il gol vittoria nell'ultima gara di campionato contro la Lazio. Un guizzo che è stato decisivo per il 3-2 finale e la qualificazione in Champions League.

Vecino, adesso, si sta mettendo in mostra al Mondiale in Russia con la propria nazionale giocando come titolare fisso in mezzo al campo (davanti alla difesa) e al fianco di Bentancur.

L'Inter, comunque, ha fatto già sapere al Chelsea di essere disposta a trattare per una cifra non inferiore ai trenta milioni di euro. Nell'affare, tra l'altro, non è escluso che possa entrare il terzino Davide Zappacosta vista l'esigenza della squadra nerazzurra di rinforzarsi in quel reparto.

Le altre possibili cessioni dell'Inter

Vecino, però, non è l'unico che potrebbe lasciare l'Inter in questa sessione di calciomercato.

Tra questi c'è anche Borja Valero, l'altro giocatore arrivato dalla Fiorentina lo scorso anno. I nerazzurri hanno fatto sapere al centrocampista spagnolo di non avere un posto da titolare garantito e per questo motivo verrà valutata ogni offerta che arriverà in sede.

Un'altra cessione, poi, potrebbe arrivare nel reparto avanzato. Nella lista dei possibili partenti ci sono Antonio Candreva e Yann Karamoh, con l'Inter che cederà uno dei due qualora dovesse andare in porto l'affare Malcom, per il quale vanno avanti le trattative con il Bordeaux. L'italiano piace molto in Premier League, mentre l'ex Caen è sempre nel mirino di alcuni top club europei come il Chelsea e il Barcellona che nei mesi scorsi hanno fatto qualche sondaggio per valutare la possibilità di acquistare il giocatore.

Dovrebbe restare, invece, Martins Eder, che ha dichiarato ai microfoni di Premium Sport di voler proseguire l'avventura a Milano: "Resto all'Inter. Lascio Milano solo se arriverà un'offerta migliore".

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!