Una sorta di casting per la panchina del Trapani, difficile a causa della situazione societaria. Il prossimo tecnico granata, infatti, dovrà 'accontentarsi' di un ingaggio certamente non faraonico alla luce della politica 'al risparmio' avviata dalla proprietà. Tutto potrebbe cambiare nel caso in cui all'orizzonte compaia un acquirente che rilevi il club dalle mani della famiglia Morace. Il Trapani, storia arcinota, è in vendita. L'iscrizione al prossimo campionato di Serie C è stata garantita e la squadra ha recentemente ripreso la preparazione. Una rosa 'mista', con giocatori certamente di grande esperienza, ma anche parecchi elementi del settore giovanile.

La società siciliana, per i problemi appena descritti, non può fare mercato nel senso tradizionale del termine. Oggi, però, al di là della questione societaria, dopo l'addio di Alessandro Calori serve un allenatore che dovrebbe dunque accomodarsi in panchina il prossimo 29 luglio, quando i granata affronteranno il Campodarsego nel match valido per il primo turno eliminatorio di Coppa Italia.

Gautieri, desiderio quasi impossibile

Il primo nome in cima alla lista, certamente il più prestigioso per la panchina granata, è quello di Carmine Gautieri. L'ex tecnico di Latina, Ternana e Pisa ha però un ingaggio importante che sarebbe fuori portata per gli attuali standard del Trapani. Pertanto andrebbe escluso in partenza, anche se il calcio alla fine può sempre riservare risvolti inattesi.

Un altro profilo seguito sarebbe quello di Bruno Trocini: qualche mese fa era stato definito un 'allenatore per caso' da Gianluca Di Marzio, capace però di costruire il 'miracolo Rende'. Certamente notevoli i suoi risultati alla guida dei calabresi, l'unica certezza è il suo distacco dalla società biancorossa.

Ma anche in questo caso sembra difficile, almeno per il momento, poterlo accostare al Trapani anche se Trocini ha indubbiamente dimostrato di gradire le sfide difficili.

Di Gaetano, la soluzione più probabile

Diversi rumors, invece, portano a Ciccio Di Gaetano, ex giocatore del Trapani e secondo in panchina ai tempi di Roberto Boscaglia.

Viene da un campionato sofferto in Serie D alla guida del Paceco concluso con la retrocessione. Conosce bene l'ambiente granata con il quale ha un forte legame e potrebbe, in tal senso, accettare una panchina piuttosto 'scottante'. Di Gaetano è il favorito? Probabilmente si, ma il casting non si ferma qui e presenta ulteriori nominativi: ad iniziare da Lello Di Napoli, ex tecnico dell'Akragas che nelle scorse settimane sarebbe stato cercato anche dalla Paganese. E sempre in orbita Paganese, sarebbe seguito dal Trapani anche l'allenatore che ha condotto la formazione campana alla salvezza passando per i play out in Serie C, Fabio De Sanzo. In ultimo, è stato ventilato anche il nome di Pasquale Luiso, l'ex bomber di Avellino e Vicenza negli anni '90 che nell'ultima stagione ha allenato il Racing Fondi.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!