L'appuntamento con la storia è fissato per domenica 15 luglio con fischio d'inizio alle ore 17. Sarà il giorno di Francia-Croazia, finalissima dei Mondiali Russia 2018. Una partita ovviamente molto attesa dagli appassionati di calcio. I pronostici vedono i transalpini favoriti, ma guai a sottovalutare una Croazia che sa benissimo di dover giocare la partita della vita. Mai prima d'ora la nazionale biancorossa a scacchi era riuscita ad arrivare così avanti in un mondiale. Ci sarà un popolo di 4 milioni di abitanti a tifare per Rebic e compagni, supportati anche da un grandissimo numero di simpatizzanti sparsi in giro per l'Europa e per il mondo.

La probabile formazione

L'allenatore della nazionale croata Dalic sembra avere già le idee chiare sull'undici che affronterà la Francia in finale. Confermato l'undici che ha battuto l'Inghilterra, nonostante tanti giocatori siano apparsi stanchi dopo le fatiche accumulate in questo mondiale. Sono più di 90 i minuti giocati in più rispetto agli avversari. La probabile formazione croata vede tra i pali Subasic, una vera e propria sicurezza. A destra ormai recuperato Vrsaljko, mentre sul lato opposto ancora fiducia a Strinic. Al centro della difesa insieme a Lovren c'è Vida, altro giocatore molto pericoloso sui calci piazzati.

Il centrocampo è il migliore reparto della Croazia. Brozovic, Modric e Rakitic sono tre grandi campioni che sanno benissimo destreggiarsi negli spazi stretti grazie alla loro qualità e alla precisione nei passaggi.

Il ruolo di centravanti sarà affidato a Mario Mandzukic, mentre sugli esterni giocheranno i due elementi che finora hanno fatto davvero la differenza. Parliamo ovviamente di Perisic e Rebic, infaticatibili per corsa e occasioni create.

La possibile stanchezza dei croati

Il ct Dalic, come abbiamo visto, sembra non voler fare dei cambi nella formazione croata nonostante tanti giocatori hanno un numero alto di minuti giocati.

Non bisogna infatti dimenticare che la Croazia, per arrivare fino alla finale di Russia 2018, ha dovuto giocare per ben tre volte i tempi supplementari, conquistando poi per due volte la qualificazione ai rigori. E' avvenuto contro la Danimarca agli ottavi di finale, quindi contro i padroni di casa della Russia.

In semifinale la Croazia ha invece eliminato l'Inghilterra dopo i tempi supplementari, segnando proprio durante l'overtime la rete decisiva con l'attaccante della Juventus Mandzukic.

Segui la nostra pagina Facebook!