Sono ore calde per il mercato in casa Juve e Milan. Le due società sono al lavoro da settimane sulla maxi trattativa Bonucci-Caldara-Higuain. Se il ritorno dell'ex numero 19 bianconero era considerata cosa impossibile (vista anche la logica incedibilità di Caldara), le cose sono decisamente cambiate, tanto è vero che l'accordo è stato raggiunto, dopo vari summit di mercato avvenuti nei giorni scorsi tra le due società che si sono incontrate più volte per cercare un accordo rapido e soddisfacente per tutti.

Nell'operazione rientra anche Gonzalo Higuain, rivelatosi, a tutti gli effetti, la vera chiave di svolta della trattativa visto che tutto è legato alla sua volontà. La trattativa sembrava in dirittura d'arrivo ma, nelle ultime ore, è arrivata una brusca frenata, ad opera dello stesso giocatore che non gradirebbe alcuni punti riguardanti il trasferimento. In un primo momento, si pensava che il motivo fosse la buonauscita richiesta, ma alcune voci parlano di problemi legati alla natura del trasferimento oltre che all'ingaggio.

Higuain: 9 milioni e no al prestito

L'argentino si è impuntato e vuole che la trattativa vada avanti solo alle sue condizioni. Il Pipita non sarebbe convinto del trasferimento al Milan in prestito: una cessione definitiva sarebbe l'ideale. Poi c'è lo scalino relativo all'ingaggio percepito: il bomber bianconero avrebbe rifiutato i 7,5 milioni di euro all'anno pretendendone 9. Intoppi importanti che bloccano la trattativa mettendola in fase di stand-by.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Milan

I contatti tra le due società continueranno nelle prossime ore, nel tentativo di trovare una soluzione che possa accontentare tutti, sopratutto il Pipita visto che la sua firma è quella che sancirà la conclusione di questo complicato intreccio di mercato. Una buonuscita da parte della Juventus potrebbe rappresentare un ulteriore elemento di sblocco per la conclusione dell'affare.

Il Chelsea sempre alla finestra per il Pipita

Sull'argentino rimane tuttavia vivo l'interesse del Chelsea. I londinesi avrebbero imbastito una trattativa con il Marsiglia per il passaggio di Olivier Giroud per circa 20-30 milioni di euro alla squadra francese.

La partenza del centravanti ex Arsenal aprirebbe le porte del bomber bianconero verso Londra dove ad attenderlo c'è Maurizio Sarri. L'ex tecnico del Napoli verrebbe cosi finalmente accontentato, ritrovando il suo attaccante prediletto. Tutto, però, dovrebbe decidersi nelle prossime ore visto che siamo già ad agosto e il mercato inglese chiuderà il giorno 9.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto