Non sono tempi buoni per i Zidane, dopo l'addio - discretamente a sorpresa - del patriarca Zinedine dalla panchina del Real Madrid.

L'ex fuoriclasse francese, dopo aver vinto tre Champions League consecutive alla guida delle merengues (stabilendo così un record che sarà difficilmente superabile), ha rassegnato le proprie dimissioni, scatenando un vortice di eventi che ha, tra l'altro, portato la Spagna fuori dal Mondiale russo già agli ottavi di finale.

Cinque giorni dopo la vittoria nella finale di Champions League contro il Liverpool, Zidane s'è infatti dimesso da tecnico del Real portando all'ingaggio di Julen Lopetegui da parte del Real Madrid.

Ma il Real Madrid ha annunciato Lopetegui - in quel momento Ct della Spagna - il 12 giugno, a 48 ore dall'inizio del Mondiale, causando la reazione della Federazione spagnola che lo ha esonerato e sostituito con la ex bandiera del Real Madrid Fernando Hierro che ha guidato le furie rosse fino alla sconfitta negli ottavi ai rigori contro i padroni di casa della Russia.

Zidane a Madrid, finita l'epopea?

Ma torniamo ai Zidane, giacché dicevamo che non sono tempi buoni per loro: gli altri componenti della famiglia, infatti, i figli Luca ed Enzo, non stanno vivendo il migliore dei loro momenti.

E se Enzo, centrocampista classe 1995, attualmente si trova in una squadra della Segunda Division (la Serie B spagnola), il Rayo Majadahonda (squadra di Majadahonda, cittadina a 16 km dalla capitale iberica), nella speranza di rilanciare la propria carriera dopo il rallentamento dovuto al trasferimento in terra svizzera (è stato acquistato).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato Real Madrid

Per Luca, portiere classe '98, la situazione è anche peggiore: pur risultando ad oggi il terzo portiere di quelli che un tempo erano i galacticos, parrebbe essere sceso nelle gerarchie del team, che sta frattanto cercando un primo portiere (con Thibaut Courtois che ha rotto con il Chelsea proprio per poter sbarcare a Madrid, dove ha giocato in passato con la casacca dell'Atletico).

E così attualmente Luca verrebbe - nelle gerarchie che ha Julen Lopetegui nella sua testa - dopo Keylor Navas, Kiko Casilla e Andriy Lunin, giovane promessa del calcio ucraino a lungo accostato all'Inter e giunto quest'estate in terra iberica come scommessa per il futuro.

Per questo motivo il figlio di Zizou, che è un classe '98, non è mai sceso in campo durante il precampionato. Adesso, per lui, si rende necessario un trasferimento lontano da Madrid.

Rimangono a Madrid - nelle giovanili - gli altri due figli dell'ex campione transalpino: Theo (classe 2002) ed Elyaz (2005), nella speranza che possano seguire le orme del padre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto