Dopo quindici anni di purgatorio il Cosenza è tornato nel calcio che conta, nella Serie B, al rango che compete per storia e tradizione alla squadra bruzia. Promozione meritata, sofferta, arrivata contro ogni pronostico dopo la serie dei play-off e la vittoria in finale contro il Siena. Ora, però, questo meritato traguardo dovrà essere confermato con un campionato dignitoso e con la speranza di poter addirittura puntare a qualcosa in più con un Calciomercato fatto si di acquisti, ma anche di cessioni.

Il mercato e l'organico

L’allenatore Braglia è riuscito a fare gruppo, ha plasmato giovani e meno giovani trasmettendo loro entusiasmo e determinazione, ma anche umiltà. Con il mercato ancora in itinere, il tecnico toscano sa, però, di poter contare sull’ossatura della squadra dello scorso anno, che ancora una volta annovererà Gennaro Tutino, il fantasista di proprietà del Napoli il cui prestito ai “lupi” è stato riconfermato in questi giorni.

Lo “zoccolo duro” del Cosenza (che in serie B, dopo tanti anni, dovrebbe giocare un derby, col Crotone) è costituito dagli artefici della promozione, dal capitano Corsi e dagli altri difensori Idda, Dermaku, D’Orazio, Pascali, ai quali si aggiungono il portoghese Araujo Capela, che lo scorso anno ha giocato nel Carpi, il giovane Tiritiello, che proviene dalla Fidelis Andria, e Anastasio (in prestito dal Napoli), mentre a centrocampo Palmiero, Trovato, Bruccini e Mungo saranno affiancati dal nuovo arrivo Varone (proveniente dalla Ternana), ma il veterano Loviso è svincolato e Boniotti è tornato al Brescia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B Calciomercato

Nuovi arrivi anche in avanti, con Bearzotti (ala), che proviene dall’Hellas Verona, e Di Piazza, lo scorso anno al Foggia, che è destinato a prendere il posto del nigeriano Okereke, tornato allo Spezia, titolare del cartellino, che era stato uno degli artefici della promozione, come il riconfermato attaccante francese Baclet.

La probabile formazione dei lupi

Confermato anche Perez, prezioso jolly d’attacco.

In porta, infine, la novità del giovane portiere Cerofolini, che proviene dalla Fiorentina e che è già nella Nazionale Under 19, affiancato dall’affidabile Saracco, uno degli eroi della promozione. È lecito attendersi alcune trattative in entrata (prevalentemente per rintuzzare il centrocampo e l’attacco) e in uscita ci sarà, ma Braglia, d’intesa con la società, non vorrebbe stravolgere il collaudato modulo 3-5-2.

Ragion per cui, ad oggi, la probabile formazione del Cosenza sarà con Cerofolini, Pascali, Capela, Dermaku, Corsi-Mungo (Varone), Bruccini, Palmiero, Bearzotti, Di Piazza (Baclet), Perez.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto