In casa Inter continua a tener banco il nome del centrocampista croato del Real Madrid, Luka Modric. I nerazzurri, e in particolar modo Stevan Zhang, vogliono regalare il grande colpo ai propri tifosi, che anche questa stagione si preparano a rispondere presente con ben quarantamila abbonamenti già realizzati, che preannunciano come lo stadio Meazza sarà quasi tutto esaurito per tutto il campionato.

La pista che porta al fuoriclasse croato sembra essere più concreta che mai, tanto che la società nerazzurra ha deciso di abbandonare la pista che porta ad Arturo Vidal. C'era un accordo totale sia con il Bayern Monaco, che avrebbe ceduto il giocatore in prestito con diritto di riscatto in un'operazione complessiva da venti milioni di euro, sia con il cileno, che aveva deciso di abbassarsi l'ingaggio firmando un contratto triennale a poco più di quattro milioni di euro a stagione.

Ora l'ex Juventus è a un passo dal Barcellona, che lo acquisterà, invece, a titolo definitivo per venti milioni di euro con un ingaggio da oltre otto milioni a stagione.

Le cifre dell'affare Modric

La volontà di Suning è quella di portare in porto l'affare Modric. Steven Zhang, figlio del patron di Suning, Jindong, è entusiasta dell'operazione e il colosso di Nanchino ha dato il consenso nel summit avuto con i dirigenti due settimane fa. C'è il via libera per lo stipendio che, stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, dovrebbe essere sempre da dieci milioni di euro più bonus, quanto percepito al Real Madrid, con un contratto però prolungato di due anni rispetto a quello attuale, quindi fino al 2022.

Inoltre, il centrocampista croato avrebbe un regime fiscale agevolato visto che i redditi prodotti all'estero sarebbero soggetti ad un’imposizione sostitutiva forfettaria annuale di centomila euro. L'operazione avrebbe un costo complessivo intorno ai centocinquanta milioni di euro con il cartellino che dovrebbe costare alla società nerazzurra tra i quaranta e i cinquanta milioni di euro.

La promessa di Perez

L'affare Luka Modric potrebbe diventare possibile solo in caso di apertura di Florentino Perez. Un'apertura che, per ora, non sembra esserci visto che ieri sono circolati virgolettati che vedono il patron del Real Madrid chiedere settecentocinquanta milioni di euro per il cartellino del centrocampista croato.

L'ex Tottenham e Dinamo Zagabria, però, tornerà a Madrid dalle vacanze in questi giorni e incontrerà lo stesso Perez e chiederà la cessione facendo presente il gentlement agreement che c'è stato tra le parti qualche anno fa: "Se vinci tre Champions, sei libero di andare", le parole del patron, e ora Modric vuole essere libero di andare e provare una nuova esperienza in Italia, con la maglia dell'Inter, pronto a sfidare la Juventus di Cristiano Ronaldo.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!