Questa sera comincia anche il cammino della Juventus in Champions League. I pluricampioni d'Italia, inutile nasconderlo, quest'anno partono come uno dei club favoriti: la società può nascondersi fino ad un certo punto ma è evidente che l'acquisto in estate di Cristiano Ronaldo è stata un'operazione volta sopratutto a puntare a quella coppa maledetta che manca troppo tempo da Torino, esattamente dal 1996. In questo ultimo periodo la società è cresciuta tanto, riuscendo anche a raggiungere due finali in pochi anni. Nonostante le sconfitte il club piemontese ha dimostrato di saper dire la sua anche in campo internazionale.

Tuttavia l'ambiente bianconero sa che la coppa non deve diventare un'ossessione e che bisogna fare tutto a piccoli passi.

I bianconeri quest'anno nel girone fanno compagnia al Valencia e al Manchester United come squadre importanti da affrontare. Il girone è difficile ma non impossibile, ma per poterlo superare bisognerà giocare in modo attento ed evitare falsi passi durante questa fase delicata del torneo.

Valencia-Juve: La formazione di Allegri

Il tecnico livornese deve ancora sciogliere qualche dubbio di formazione ma il più sembra essere fatto. Max Allegri dovrebbe puntare sul 4-3-3 con la difesa formata da Bonucci e Chiellini come centrali, a destra uno tra Cancelo e Cuadrado e a sinistra Alex Sandro.

A centrocampo Pjanic ritorna nella sua posizione con al suo fianco Matuidi e Khedira mentre in attacco, oltre a Ronaldo, ci dovrebbero essere Mandzukic e Bernaredeschi. Paulo Dybala è ancora acciaccato ed è meglio non rischiarlo. Diverso il discorso legato a Douglas Costa: il giocatore è volato con la squadra ma non giocherà dall'inizio per scelta tecnica e potrebbe entrare a gara in corso.

Difficile infatti pensare a una sua esclusione come punizione per la vicenda dello sputo a Federico Di Francesco in cui è stato coinvolto nell'ultima gara di campionato contro il Sassuolo.

Talismano Cristiano Ronaldo

I bianconeri hanno una rosa forte, quest'anno fortissima grazie alla presenza di Cristiano Ronaldo.

Dal suo arrivo la Juventus subito è stata messa in pole per la vittoria finale. Questa sera al Mestalla, Ronaldo proverà come sempre a stupire tutti e fare bene. D'altronde, la Champions è il suo habitat naturale. Il giocatore nelle gare d'esordio è sempre andato a segno e il mondo bianconero si augura possa essere così anche stasera ed uscire dalla gara con 3 punti importantissimi per cominciare col piede giusto il cammino verso la finale di Madrid.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!