La quarta giornata di campionato si aprirà sabato 15 settembre con l'anticipo delle ore 15 tra Inter e Parma, che scenderanno in campo allo stadio Meazza che si preannuncia quasi tutto esaurito, con oltre cinquantamila spettatori. Gara importante per entrambe le squadre visto che i nerazzurri cercano continuità dopo la prima vittoria in campionato ottenuta prima della sosta, allo stadio Dall'Ara contro il Bologna, mentre i ducali cercano ancora il primo successo dopo un solo punto raccolto nelle prime tre giornate.

Il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, medita qualche cambio rispetto a quanto visto contro il Bologna, anche in ottica Champions League dato che dopo sei anni e mezzo i nerazzurri torneranno nella massima competizione europea con la prima gara del girone contro il Tottenham, martedì alle 18:55 al Meazza.

Fiducia a Keita in attacco

In attacco Luciano Spalletti dovrebbe affidarsi ancora una volta all'attaccante senegalese, Keita Balde. Arrivato in prestito oneroso con diritto di riscatto in un'operazione complessiva da oltre trenta milioni di euro, il giocatore è stato fortemente voluto dal tecnico nerazzurro proprio per la sua duttilità che gli permette di giocare in più ruoli in avanti.

E questa sarà la seconda partita consecutiva, dopo quella giocata contro il Bologna, da punta centrale. Partirà dalla panchina, infatti, il centravanti argentino, Mauro Icardi, che solo domani tornerà alla Pinetina dopo gli impegni con la propria Nazionale.

In ottica Champions League, e per l'infortunio accusato poco prima di Bologna-Inter, dunque, Maurito sarà preservato giocando eventualmente solo uno spezzone di gara.

I tre giocatori alle spalle di Keita saranno ancora Politano, Nainggolan, che durante la sosta ne ha approfittato per recuperare la forma migliore, e Ivan Perisic, il quale vuole dimenticare la sconfitta subita con la sua Croazia contro la Spagna nel primo match di Nations League.

Le altre scelte di Spalletti

In porta ci sarà, ovviamente, sempre Samir Handanovic, mentre in difesa potrebbe esserci qualche cambio importante.

A destra out Vrsaljko per l'infortunio subito al ginocchio in Nazionale, spazio a D'Ambrosio, mentre al centro Luciano Spalletti dovrebbe tenere fuori Stefan De Vrij, affidandosi alla coppia composta da Miranda e Skriniar, con Asamoah favorito su Dalbert a sinistra. Anche a centrocampo potrebbe esserci una sorpresa importante, visto che l'unico sicuro del posto è Marcelo Brozovic, mentre c'è incertezza su chi giocherà al suo fianco. Da Appiano c'è chi parla di un Joao Mario molto motivato e intenzionato a mettere in difficoltà il proprio allenatore. E chissà che non possa arrivare già sabato la prima occasione per il centrocampista portoghese non rientrando in lista Champions.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!