Il match di Champions League perso contro il Barcellona mercoledì per 2-0 ha messo in evidenza quelli che sono ancora alcuni limiti presenti all'interno della rosa dell'Inter. I nerazzurri, infatti, nei primi quarantacinque minuti non sono mai riusciti a far girare la palla e, anzi, hanno subito il palleggio della squadra avversaria. Solo nei primi quindici minuti della ripresa c'è stata una lieve ripresa grazie anche al pressing alto che ha portato ad almeno tre occasioni da gol non sfruttate. Evidente, però, l'assenza di un giocatore con esperienza mondiale che sappia gestire la pressione anche di uno stadio come il Camp Nou.

E l'identikit non può che portare al centrocampista croato Luka Modric, a lungo cercato questa estate e che, probabilmente, tornerà in auge nella prossima sessione di Calciomercato, a gennaio.

Inter, Modric obiettivo numero uno per gennaio

Il tormentone di mercato della scorsa estate è stato sicuramente quello relativo al possibile trasferimento all'Inter del centrocampista croato Luka Modric. Il giocatore vuole lasciare il Real Madrid e sembra essere ai ferri corti con il tecnico dei Blancos, Julen Lopetegui, soprattutto per l'impiego che gli è stato riservato, essendo partito dalla panchina in quattro circostanze ed essendo stato sostituito spesso. Il miglior giocatore del Mondiale in Russia, tra l'altro, ha rifiutato il rinnovo del contratto, che attualmente scade a giugno 2020, e questo potrebbe facilitare una possibile cessione visto che il patron del Real, per quanto sia restio a cedere un giocatore di quel livello, non vuole rischiare di perderlo neanche a parametro zero visto che a giugno sarebbe ad un anno dalla scadenza.

Il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, ha mantenuto vivi i rapporti con l'entourage di Modric, che è lo stesso poi di Sime Vrsaljko, e c'è già una bozza di accordo per un contratto quadriennale, con due anni a Milano e due anni in Cina con lo Jiangsu, l'altro club di cui è proprietario Suning, a quasi dieci milioni di euro a stagione.

Sarebbe pronta anche una nuova offerta per il Real Madrid, che potrebbe accettare di trattare la sua cessione per una cifra intorno ai trenta milioni di euro. Un investimento che l'Inter può affrontare anche in virtù del fatto che il cammino in Champions League procede al di sopra delle aspettative e la qualificazione sembra a portata di mano, visti i cinque punti di vantaggio su Tottenham e Psv Eindhoven a tre giornate dalla fine.

A favorire la trattativa, inoltre, potrebbe esserci il sempre più probabile arrivo in dirigenza dell'ex amministratore delegato della Juventus, Giuseppe Marotta, che ha ottimi rapporti con la dirigenza del Real Madrid.

Modric per Spalletti

L'arrivo di Luka Modric all'Inter rappresenterebbe un grandissimo rinforzo per Luciano Spalletti, che così avrebbe quel giocatore di grandissima qualità da affiancare a Marcelo Brozovic o, all'occorrenza, da schierare alle spalle di Mauro Icardi. Un ruolo che il croato conosce bene avendolo ricoperto con la propria Nazionale al Mondiale. E un ruolo che Modric avrebbe potuto ricoprire proprio mercoledì contro il Barcellona, vista l'assenza di Radja Nainggolan, infortunatosi nel derby di Milano contro il Milan.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!