Allo "Stadion Śląski" di Chorzòw l'Italia ha battuto di misura la Polonia grazie ad una zampata di Cristiano Biraghi al 92', condannando la Polonia alla Lega B e riuscendo a rimanere nella Lega A, in attesa dell'ultima sfida col Portogallo.

Per quanto riguarda le formazioni, i biancorossi sono scesi in campo col 4-3-1-2: Szczęsny; Bereszyński, Glik, Bednarek, Reca; Szymański, Góralski, Linetty; Zieliński; Milik, Lewandowski. La Nazionale di Mancini ha risposto col solito 4-3-3: Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Verratti, Jorginho, Barella; Bernardeschi, Insigne, Chiesa.

Primo tempo, dominio Italia: colpite due traverse

Un minuto e subito gli azzurri sono molto pericolosi, con Jorginho che ha colpito la traversa. Dopo diversi minuti a ritmi bassi e pieni di studio tattico l'Italia coglie una seconda traversa, questa volta con Insigne, servito da Chiesa dalla fascia destra. Al 32' altra occasione azzurra, con Jorginho che non riesce a centrare la porta.

Nella prima frazione l'Italia ha dominato, sfiorando il vantaggio anche con Chiellini e Florenzi, che hanno trovato l'opposizione di Szczęsny. Inoltre gli azzurri hanno dominato anche sul piano del possesso palla e del fraseggio.

Secondo tempo: piccoli squilli della Polonia, ma Biraghi rompe gli equilibri

Nel secondo tempo però i padroni di casa si svegliano e al 57' vanno vicini al vantaggio con Zieliński.

Al 60' agli azzurri viene annullato un gol a Federico Chiesa per fuorigioco. Al minuto 70 Bernardeschi si divora una palla gol, con un colpo di testa da ottima posizione finito a lato. Dopo due minuti è Arek Milik a mangiarsi un gol già fatto, con un mancino che sfiora la porta di Donnarumma.

All'81' esce Bernardeschi ed entra il debuttante Kevin Lasagna, giocatore che nel recupero si rivelerà importante.

Infatti al 91° minuto l'attaccante dell'Udinese "spizzica" un pallone su un calcio d'angolo, la palla arriva sul secondo palo a Biraghi che trova il tocco vincente portando in vantaggio l'Italia. Il difensore della Fiorentina ha dedicato la rete al compianto Davide Astori.

Italia quindi salva nel suo girone e nella Lega A.

Prossimo appuntamento sabato 17 novembre a San Siro a Milano contro il Portogallo di Fernando Santos, ultimo match della nostra UEFA Nations League, probabilmente decisivo per capire il piazzamento finale. In caso di primo posto gli azzurri accederanno alla Final four che si terrà a giugno del 2019.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!