Secondo impegno dell'Inter in Champions League, l'obiettivo dei nerazzurri è quello di confermare quanto di buono fatto contro il Tottenham. Pertanto la truppa di Luciano Spalletti guarda con massima fiducia alla trasferta sul terreno del PSV Eindhoven in programma domani sera, calcio d'inizio alle ore 21. Il match si disputerà per l'appunto il 3 ottobre ed è una data nella quale la Beneamata, nella sua lunga storia, ha disputato numerose gare, sia in campo nazionale che internazionale.

Sfiorato il precedente 'diretto' con il PSV

Non ci sono precedenti con il PSV Eindhoven disputati nella data di domani, 3 ottobre, ma ci siamo andati vicino.

Contro la formazione olandese, infatti, i nerazzurri hanno disputato due gare nella fase a gironi della Champions League 2007/2008 ed il primo venne giocato a Milano il 2 ottobre 2007 con l'Inter vincente per 2-0 grazie alla doppietta di Ibrahimovic. L'altro precedente nella stessa edizione del torneo è datato 12 dicembre 2007, disputato in Olanda e vinto sempre dall'Inter, 1-0 con rete di Cruz.

Le rimonte di Coppa Uefa contro rumeni ed austriaci

Nel complesso sono 16 le partite disputate dall'Inter il 3 ottobre, il bilancio è di 8 vittorie, 7 pareggi e 1 sconfitta. In campo internazionale le gare sono quattro, tutte in Coppa Uefa. A Milano, il 3 ottobre 1973, i nerazzurri allenati da Helenio Herrera affrontano l'Admira Wacker per il match di ritorno del primo turno.

All'andata gli austriaci hanno vinto 1-0, pertanto all'Inter servono due reti: le segnano Moro all'inizio del secondo tempo e Boninsegna nei supplementari, tuttavia il gol di Kaltenbrunner sarà decisivo per il passaggio del turno della formazione ospite, Mazzola e compagni vincono 2-1, ma sono eliminati in virtù del gol subito in casa. Un altro ricordo è legato al 3 ottobre 1979, si tratta di una sconfitta che, però, non compromette il passaggio al secondo turno di Coppa Uefa.

I nerazzurri giocano in casa della Real Sociedad e perdono 0-2 (doppietta di Satrustegui), ma si qualificano in virtù del successo 3-0 ottenuto all'andata. Gli altri due precedenti internazionali del 3 ottobre hanno un sapore piuttosto dolce per i più maturi tifosi nerazzurri: si tratta di due rimonte, non possiamo definirle epiche, ma certamente importanti e meritate.

La prima ai danni dello Sportul Studentesc nel primo turno di Coppa Uefa 1984/85, all'andata i rumeni di un giovanissimo Hagi avevano vinto 1-0, al ritorno l'Inter ottiene vittoria e passaggio del turno con il 2-0 firmato da Brady e Rummenigge. Una vera battaglia è invece legata al 3 ottobre 1990, Inter-Rapid Vienna giocata sul neutro di Verona. I nerazzurri sono chiamati a rimontare l'1-2 subito in Austria, la doppietta di Berti mette il match sui binari giusti, ma il gol di Weber nel finale porta a 30' di tempi supplementari dove Klinsmann fisserà il punteggio sul definitivo 3-1 e consentirà alla sua squadra di staccare il biglietto per la seconda fase.

Le gare di campionato

La maggior parte delle circostanze che hanno visto l'Inter in campo al 3 di ottobre sono però legate a partite di campionato.

Ad iniziare dal lontano 3 ottobre 1926 quando i nerazzurri vincono a Napoli con un secco 3-0 con doppietta di Powolny e rete di Bernardini. Dieci anni dopo, il 3 ottobre 1937, l'Ambrosiana-Inter strapazza la Fiorentina con un eloquente 5-1 sancito dalle doppiette di Meazza e Frossi e dal gol di Ferrara, per i viola va a segno Viani II. Nella stagione 1948/49 c'è il pareggio 2-2 in casa della Lazio (Penzo e Remondini per la squadra di casa, Amadei e Nyers per i nerazzurri); nel campionato 1954/55 il pareggio 1-1 sul terreno del Torino (Armano per l'Inter, Buhtz per il Toro). Poi, ancora, Inter-Catania 3-1 della stagione 1965/66 (Facchetti, Bedin e Mazzola, Facchin per gli ospiti); Inter-Atalanta 2-0 del campionato 1971/72 (Mazzola e Boninsegna); due pareggi a reti bianche a Foggia nella stagione 1976/77 ed in casa con la Fiorentina nel campionato 1982/83, un altro 0-0 in casa del Napoli nel campionato 1993/94 e lo scoppiettante 3-3 sul terreno della Roma della stagione 2004/2005 (Cambiasso, autogol di Mexes e Recoba per i nerazzurri; Montella, Totti e De Rossi per i giallorossi).

Gli ultimi due precedenti sono legati alle stagioni 2009/2010 e 2010/2011: nella prima circostanza i nerazzurri battono 2-1 l'Udinese in casa con i gol di Stankovic e Sneijder intervallati dalla rete di Di Natale mentre nel campionato successivo c'è il pari senza gol nel derby d'Italia con la Juventus giocato sempre al 'Meazza'.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!