L'Inter sta già lavorando per rinforzare la rosa a disposizione del tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, in vista delle prossime sessioni di Calciomercato. Lo ha dichiarato recentemente anche il direttore sportivo Piero Ausilio ed è probabile che in questi discorsi sia coinvolto anche il prossimo direttore generale, Giuseppe Marotta. L'ex dirigente della Juventus ha incontrato i vertici di Suning e il patron, Jindong Zhang, poco meno di un mese fa e la sua ufficialità è prevista dopo la sfida di Champions League contro il Psv Eindhoven.

Pubblicità

Il match, in programma martedì sera alle ore 21 allo stadio Meazza, sarà decisiva per il passaggio del turno. I primi due obiettivi della società sembrano essere il centrale danese della Sampdoria Joachim Andersen e Nicolò Barella.

Obiettivo Barella

La priorità dell'Inter nelle prossime sessioni di calciomercato sarà quella di rinforzare il centrocampo visto che è il reparto che ha mostrato maggiori carenze in questa prima parte della stagione sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista numerico.

E l'obiettivo numero uno dei nerazzurri sembra essere il centrocampista del Cagliari Nicolò Barella che anche in questa stagione si sta confermando su alti livelli ed è ormai pronto al grande salto in un top club. Il classe 1997 ha fatto il suo esordio in Nazionale mostrando grande maturità, nonostante la giovane età, e risultando essere sin da subito uno dei migliori in campo.

Il club rossoblu ha fatto sapere di non essere disposto a trattare la sua cessione a gennaio - a meno di colpi di scena - ma a giugno la sua partenza appare scontata.

Pubblicità

La valutazione del patron, Tommaso Giulini, si aggira intorno ai cinquanta milioni di euro ma probabilmente verrà inserita almeno una contropartita tecnica per abbassare l'esborso economico. Il nome più indicato potrebbe essere quello del centravanti Andrea Pinamonti, attualmente in prestito al Frosinone e vicino ai sardi già la scorsa estate. La sua valutazione si aggira intorno ai dieci milioni di euro.

Capitolo Andersen

L'altro giocatore nel mirino dell'Inter è il centrale danese della Sampdoria Joachim Andersen che in questa stagione tra gli 'intoccabili' di Marco Giampaolo nonostante la giovane età (classe 1996).

La sua valutazione si aggira intorno ai trenta milioni di euro ma anche in questo caso potrebbe essere inserita una contropartita tecnica nell'affare per abbassare l'esborso economico.

In tal senso il principale indiziato è l'attaccante argentino, classe 2000, Facundo Colidio, acquistato nell'estate del 2017 dal Boca Juniors per nove milioni di euro. Il giocatore piace alla Sampdoria e si sta mettendo in mostra sia in campionato, con due reti all'attivo, che in Youth League (la Champions League dei giovani) dove ha messo a segno ben quattro reti.

Pubblicità

La sua valutazione dovrebbe aggirarsi intorno ai quindici milioni di euro e permetterebbe di realizzare anche un'importante plusvalenza alla società nerazzurra.