Sicuramente ieri sera per l'Inter di mister Luciano Spalletti non è stata una bellissima serata, soprattutto dopo che i nerazzurri, come si sa, sono stati eliminati dalla Champions League, la massima competizione calcistica europea. Il cammino dell'Inter nella competizione non è stato sicuramente deludente, ma resta davvero l'amaro in bocca, anche per come è maturata questa eliminazione. I nerazzurri affrontavano ieri sera infatti, in casa a San Siro, gli olandesi del PSV Eindhoven. Per i nerazzurri era una partita da portare a casa ad ogni costo, ma a nulla è valso il gran gol di Mauro Icardi: il PSV è riuscito a passare per 1-1 alla "scala del Calcio", e il pareggio del Tottenham contro il Barcellona ha di fatto estromesso gli uomini di Spalletti dalla prestigiosa competizione.

Neanche la moglie, nonché manager di Mauro Icardi, Wanda Nara, ha resistito alla delusione, scoppiando in un pianto disperato sugli spalti a fine partita.

Wanda in lacrime insieme al figlio Valentino

Al triplice fischio finale, e dopo l'annuncio dello speaker del Meazza che informava i tifosi del pareggio di Tottenham e Barcellona, Wanda Nara è scoppiata a piangere insieme al figlio Valentino. Ha ovviamente sentito la delusione, osservando anche i volti dei giocatori dell'Inter, tutt'altro che felici. Sicuramente gli obiettivi erano altri per i nerazzurri, che ora dovranno concentrarsi appieno sul campionato. A breve, forse questione di ore, dovrà essere annunciato l'ingresso in società di Beppe Marotta, ex direttore sportivo bianconero, che porterà sicuramente qualche buon colpo di mercato all'Inter, forse già da gennaio.

Certamente la sconfitta contro il Tottenham del 28 novembre scorso a Wembley ha complicato il percorso dei nerazzurri. La stessa Wanda Nara poi negli scorsi giorni è stata accusata di aver organizzato la sua festa di compleanno proprio alla vigilia di un match così importante per l'Inter, ma la stessa ha spiegato che "se ci chiamavano avremmo potuto spiegare come sono andate davvero le cose".

Spalletti deluso, anche il Napoli fuori dalla Champions

E' deluso ovviamente Luciano Spalletti, che spiega ai media nazionali di come la sua squadra non sia riuscita a calmarsi dopo il gol del PSV, arrivato come un fulmine a ciel sereno, o quasi. Il tecnico sostiene che i ragazzi probabilmente si sono fatti condizionare dal clima rovente che c'era nello stadio.

Tutti ovviamente speravano che i nerazzurri potessero passare il turno. Non ce l'ha fatta neanche il Napoli che ha dovuto abbandonare la Champions, sconfitto ad Anfield 1 a 0 dai padroni di casa del Liverpool. Entrambe le squadre ora giocheranno per l'Europa League, oltre che per la Serie A.