Il suo cuore resterà per sempre legato all'Inter, ma José Mourinho è un professionista e quando siede su una panchina, vuole sempre precise garanzie di una squadra che possa figurare al top, nazionale ed internazionale. Così, dopo l'esonero dal Manchester United, il tecnico portoghese sta vivendo un consueto periodo sabbatico in attesa di tornare in pista nella prossima stagione. Le richieste non mancano, pochi giorni fa alcuni rumors hanno reso noto il suo rifiuto della panchina del Benfica. Tra le squadre che gli vengono accostate, però, c'è anche il Real Madrid, già allenato da Mourinho immediatamente dopo la sua trionfale esperienza all'Inter.

Al diretto interessato, a quanto pare, non dispiacerebbe tornare alla guida dei blancos, ma per farlo vuole le solite garanzie: una squadra 'galattica'. Tra i giocatori che suscitano il suo interesse ci sarebbero anche due attuali pilastri nerazzurri: stiamo parlando di Mauro Icardi e Milan Skriniar.

Real Madrid da rifondare

Per il Real Madrid la prima stagione del dopo-CR7 è alquanto tormentata. Sebbene la squadra sia andata avanti in Champions, senza esaltare più di tanto, ed abbia vinto il Mondiale per Club contro avversari comunque alla portata, è decisamente in difficoltà nella Liga attualmente dominata dagli storici rivali del Barcellona.

A quanto pare ci sarebbe una netta frattura nello spogliatoio, una situazione rovente che l'attuale tecnico, Santiago Solari, non riesce a gestire. Difficilmente sarà confermato alla guida del club campione d'Europa in carica e, per la prossima estate, si prevedono molti addii. Il Real Madrid è chiaramente alla fine di un ciclo, motivo per cui Florentino Perez starebbe puntando sul ritorno di Mourinho per risollevare un ambiente un pò depresso. Mou però chiede una squadra a sua immagine e somiglianza, con i giocatori espressamente scelti da lui.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A Inter

Se davvero sarà il nuovo allenatore dei blancos, presenterà la 'lista' della spesa al patron ed in cima figurerebbero i nomi di Milan Skriniar per il reparto difensivo e Mauro Icardi per l'attacco. Richieste non esattamente gradite dai tifosi nerazzurri, ma non è una novità alla luce dell'insistenza con cui nelle ultime stagioni alla guida del Manchester United aveva seguito Ivan Perisic.

Icardi e Skriniar, situazioni contrattuali

I rinnovi di due giocatori considerati fondamentali a Milano sono in itinere, non senza difficoltà.

Il caso Icardi è noto, la moglie-manager Wanda Nara avrebbe chiesto un rinnovo a 9 milioni più bonus a stagione, quasi il doppio di quanto guadagna attualmene il centravanti argentino il cui contratto con l'Inter scade nel 2021. C'è inoltre la questione della clausola rescissoria, valida solo per l'estero dall'1 al 15 luglio che lo renderebbe alla portata del Real alla cifra di 110 milioni di euro. Secondo le ultime indiscrezioni, Beppe Marotta sarebbe disposto a spingersi fino a 7 milioni. Sulle sue tracce, inoltre, ci sarebbe anche il Chelsea.

Il contratto di Skriniar scade invece nel 2022, il suo attuale valore di mercato si aggira sui 60 milioni di euro, ma l'intenzione nerazzurra è quella di blindare uno dei giovani difensori centrali più forti d'Europa. Allo stato attuale, sempre secondo le indiscrezioni, non ci sarebbe troppa distanza tra la domanda e l'offerta. Skriniar chiede 3 milioni, l'Inter ne offre 2 e mezzo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto