Non è bastato il cambio alla guida tecnica a scuotere la Salernitana. I granata, dopo l’illusoria vittoria con il Foggia e il pari di Cosenza, sono crollati con il Pescara all’Arechi dopo un buon primo tempo. Un fine d’anno da dimenticare che ha allontanato i campani dalla zona play off ed ha provocato la rabbia di una tifoseria che, nell’anno del centenario, si aspettava ben altro rendimento. Con la riapertura delle liste in tanti attendono risposte significative dalla società con l’ingaggio di elementi in grado di far compiere il salto di qualità alla squadra.

Nelle ultime ore il dg Fabiani ha precisato che non ci saranno rivoluzioni e che l’organico a disposizione di Gregucci è competitivo. “Abbiamo ricevuto numerose richieste per i nostri giocatori, evidentemente sono bravi” - ha sottolineato sarcasticamente l’operatore di mercato del club granata.

Quest’ultimo potrebbe ritrovarsi a dover rivedere la ‘batteria’ di esterni visto le allettanti offerte pervenute in queste ore a Vitale, Casasola e Pucino. In entrata potrebbe tornare di moda il nome di un calciatore belga già accostato al club campano in estate.

Il Verona segue due difensori granata, Ascoli su Pucino

Luigi Vitale sembra essere al passo d’addio nonostante le buone prestazioni fornite con l’avvento di Gregucci in panchina.

Il giocatore ha deciso il match con il Foggia con una rasoiata da fuori area e realizzato il gol dell’illusorio 2 a 0 con il Pescara. Il tecnico granata ha mostrato di avere fiducia nell’ex ternano ma quest’ultimo è in scadenza di contratto e il suo agente ha ricevuto importanti offerte sia dal Perugia, possibile scambio con Monaco, che dal Verona.

Prima di compiere il passo decisivo il napoletano attende un cenno da Lotito ma in caso di mancato prolungamento alla ripresa del campionato indosserà un’altra casacca.

Il Verona si è mosso anche per Tiago Casasola ma difficilmente la Salernitana si priverà di un giocatore che, tra alti e bassi, ha mostrato di avere discrete qualità.

Ascoli e Spezia si sono mosse per Pucino che non è riuscito a giocare con continuità in questa prima fase della stagione. Sul giocatore c’è anche il Perugia nel caso non riuscisse a chiudere per Vitale.

Rispunta Touba, in estate la trattativa saltò in extremis

Per la sostituzione in queste ore è tornato di moda il nome del ventenne Ahmed Touba. Il difensore belga avrebbe dovuto vestire il granata già la scorsa estate ma, quando sembrava tutto fatto, l’operazione saltò con il calciatore che approdò all’Oud-Heverlee Leuven dove finora non è riuscito a lasciare il segno. Secondo i media belgi il giocatore potrebbe trasferirsi in Italia nei prossimi giorni con la Salernitana che sarebbe in pole per assicurarsi le prestazioni di Touba.

Piace, e non poco, Stoian che è in rotta con il Crotone. Sul rumeno c’è anche il Venezia su richiesta esplicita di Zenga. Con Odjer in partenza (direzione Entella) il dg Fabiani dovrà rivedere qualcosa anche a metà campo.

I tifosi sognano il grande colpo in attacco ma alcuni dei bomber più gettonati sembrano già aver preso altre direzioni. Ceravolo viaggia verso Benevento mentre Ciofani è conteso da Cremonese e Pescara. Calaiò potrebbe approdare a Foggia con Mazzeo che avrebbe ricevuto un’importante offerta dal Livorno.