Annuncio
Annuncio

Sta per tornare la Champions League e molti addetti ai lavori manifestano le loro idee su ciò che potrebbero essere gli scenari futuri di questo attesissimo torneo: tra questi anche l'ex portiere bianconero Gianluigi Buffon.

L'estremo difensore, adesso in forza al Paris Saint Germain, è reduce dalla sofferta vittoria contro il Bordeaux. I parigini questa volta hanno vinto solo per 1-0, grazie al rigore segnato da Cavani, che in seguito si è infortunato. Oltre all'uruguaiano, i transalpini in vista del match d'andata contro il Manchester United, dovranno fare a meno di Neymar.

Detto ciò, Buffon che insegue la coppa della grande orecchie da molto tempo, fa un'analisi oggettiva sulla sua squadra e su quella avversaria.

Annuncio

Il portiere, in un'intervista post gara, sottolinea come al sorteggio il Paris Saint Germain fosse dato nettamente favorito rispetto ai 'Red Devils', invece oggi il pronostico è 'bilanciato' perché gli inglesi dopo l'esonero di José Mourinho sono migliorati, mentre i francesi si sono ridimensionati per i pesanti infortuni. Da qui la necessità di affrontare l'ottavo di finale 'seriamente', investendo tutte le capacità e le energie a disposizione di ognuno. Il pluridecorato bianconero all'Old Trafford ritroverà l'ex compagno Paul Pogba, che ritiene "un bravo ragazzo e un grande professionista", ma la sua speranza è che per il match non sia al top per evitare pericoli per la sua squadra.

La Juve e la BBC

L'intervistato non può esimersi dal parlare dell'ex squadra, che è stata la propria 'casa' per ben 17 anni.

Annuncio

Ultimamente la Juventus sta vivendo un periodo di appannamento, dovuto soprattutto agli infortuni che hanno colpito la BBC, in assenza della quale il club di Andrea Agnelli ha già subito l'eliminazione dalla Coppa Italia e il pari casalingo sul 3-3 con il Parma. Buffon, che conosce a menadito il valore di Barzagli, Bonucci e Chiellini, nell'intervista afferma che i tre sono delle pedine indispensabili al di là dell'importante contributo di gioco, per cui si cercherà di averli a disposizione per l'ottavo di Champions League, quando la Juventus incontrerà l'Atletico Madrid. Se i due scudieri non dovessero farcela, secondo Buffon, sarà un'opportunità per chi li sostituirà. Il portiere del PSG ci tiene a precisare inoltre che l'organico dei bianconeri è costituito solo da giocatori titolari: "Nella Juventus non giocano comprimari.

Annuncio

Sono tutti giocatori di grandissimo livello".