Il presunto patto dello spogliatoio nerazzurro per far dimenticare Mauro Icardi sarebbe ormai ad un passo dall'essere attuato. Dopo oltre due mesi di stop per infortunio, domani nella partita di Europa League contro l'Eintracht Francoforte Luciano Spalletti schiererà Keita Baldé. Del resto, come evidenzia la "Gazzetta dello Sport", Lautaro Martinez non potrà essere in campo perché squalificato, e "Maurito" è indisponibile per le note vicende.

Di conseguenza, il centravanti senegalese verrà gettato nella mischia senza aver effettuato alcun tipo di preparazione e senza minuti nelle gambe. Sicuramente il numero 11 nerazzurro potrà contare sull'incitamento di centinaia di tifosi che riporranno in lui tutte le speranze di vedere l'Inter superare il turno in coppa. Keita avrà anche delle motivazioni più concrete per dare il meglio di sé, poiché pare che il club meneghino abbia avviato i contatti con il Monaco per riscattarlo.

Caso Icardi: tutto fermo

Intanto, nonostante tutte le aperture della scorsa settimana da parte dell'avvocato Paolo Nicoletti e Wanda Nara, che avevano fatto sperare la società e la squadra in un probabile rientro di Icardi contro la Spal, è ancora tutto fermo.

E non sembra che la soluzione sia prossima. Anzi, secondo alcune indiscrezioni, la società nerazzurra starebbe cominciando a mettersi l'anima in pace e a vagliare le possibili alternative sul mercato al bomber argentino. Nel frattempo, però, si punta forte sugli altri giocatori attualmente a disposizione, primo fra tutti proprio Keita Baldé.

Le possibilità di riscatto di Keita

L'attaccante dell'Inter è ancora di proprietà del Monaco.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

La società nerazzurra per riscattarlo dovrebbe versare al club del Principato circa 34 milioni di euro. Anche se la volontà della dirigenza meneghina sembra essere quella di confermare l'attaccante 24enne, tuttavia l'amministratore delegato Giuseppe Marotta preferirebbe trattare il suo riscatto su cifre leggermente diverse e sicuramente inferiori, non escludendo modalità di pagamento differenti.

I contatti con il Monaco sarebbero già stati avviati, e il futuro dell'ex Lazio potrebbe dipendere anche dalla prestazione che fornirà domani in Europa League contro l'Eintracht Francoforte.

Se poi dovesse fare bene anche nel derby della Madonnina contro i cugini del Milan di Rino Gattuso - fondamentale per la corsa alla prossima Champions League - sarà molto difficile per Luciano Spalletti e la società nerazzurra fare a meno di Keita e dei suoi goal.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto