Eder Militao sarà un giocatore del Real Madrid a partire dalla stagione 2019/2020. Era nell'aria da qualche mese: il difensore attualmente impegnato nel Porto era da tempo nel mirino del Real, tanto che oggi arriva soltanto l'ufficialità. Un contratto di sei anni, quindi fino al 2025, lo terrà legato ai blancos di Zinedine Zidane. Il club ha comunicato oggi la notizia dell'acquisto del ventunenne brasiliano per la prossima stagione. Il reparto difensivo del Real, dunque, va a rafforzarsi inserendo in rosa un giocatore classe 1998, assicurandosi anche un ricambio generazionale.

Riparte il Real dopo l'eliminazione

Il Real Madrid aveva bisogno, del resto, di una risposta al periodo negativo che ha visto i blancos uscire sconfitti dall'Ajax in Champions League, senza contare il clasico perso 3-0 nella Copa del Rey contro il Barcellona lo scorso 27 febbraio, al quale è seguita la lite tra il capitano Sergio Ramos e il presidente Florentino Peres.

Non si può dire che la risposta da parte della dirigenza del Real non sia arrivata: prima il ritorno in panchina di Zidane (dopo le esperienze negative di Julen Lopetegui e Santiago Solari), dopo l'acquisto in via definitiva di Eder Militao, dal Porto. Il Real Madrid ha dunque ora gli occhi già puntati alla prossima stagione, considerando anche che nella corsa allo scudetto il Barcellona (12 punti avanti) sembra irraggiungibile.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Champions League Calciomercato

Militao intanto pensa alla Champions

Curiosamente, anche se il Real è fuori dalla Champions League dopo il disastro al Bernabeu che ha permesso all'Ajax, con un incredibile 4 a 1, di passare ai quarti, Eder Militao è ancora impegnato nella competizione europea dopo che con il suo Porto ha eliminato la Roma con un rigore allo scadere dei tempi supplementari. Il Real, campione in carica, non usciva agli ottavi da anni, mentre il Porto da tempo non conquistava i quarti.

Militao deve ora restare concentrato sull'ultima parte di questa sua ottima stagione, che gli ha permesso di incantare la dirigenza del Real che ha deciso di puntare su di lui. Soprattutto perché a puntare su di lui prima del Real Madrid è stato il suo allenatore Sergio Conceicao. Qualcosa al suo Porto, prima di partire per Madrid, la deve. Intanto a Madrid, con un terzino in più si pensa nuovamente alla possibile dipartita di Marcelo, che vorrebbe raggiungere l'amico e ex compagno Cristiano Ronaldo, chissà se proprio alla Juve nella prossima stagione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto