Quest'oggi la Juventus si è ritrovata alla Continassa per riprendere gli allenamenti. Nella giornata di ieri, infatti, la squadra ha osservato un giorno di riposo durante il quale i giocatori hanno riflettuto dopo l'eliminazione dalla Champions League.

Pubblicità
Pubblicità

La formazione bianconera adesso ha l'occasione di lenire il dispiacere per la sconfitta europea, cercando di conquistare matematicamente lo scudetto: infatti se sabato la Juve otterrà almeno un pareggio con la Fiorentina sarà campione d'Italia per l'ottavo anno di fila.

I giocatori juventini, però, non hanno ancora smaltito la rabbia per quanto accaduto martedì sera, e molti di loro si sono chiusi in silenzio. Infatti sono stati pochi i calciatori che hanno esternato le loro emozioni dopo la sconfitta contro l'Ajax, e tra questi ci sono Federico Bernardeschi, Blaise Matuidi e Paulo Dybala. In particolare, il numero 33 juventino e "La Joya" hanno scritto due bellissimi messaggi a testimonianza del loro attaccamento alla maglia e all'ottimismo con cui guardano al futuro.

Juventus, parlano Dybala e Bernardeschi.
Juventus, parlano Dybala e Bernardeschi.

Dybala: 'I capitani soffrono ancora di più'

Paulo Dybala martedì è stato il capitano della Juve e, per questo motivo, ha sentito in modo particolare la gara contro l'Ajax. L'argentino ha sofferto molto nel dover lasciare il campo nel primo tempo, e in qualche modo la sua uscita ha tolto un po' di equilibrio a tutta la squadra. Poco fa, l'attaccante bianconero ha scritto sui social un bellissimo messaggio: "I capitani soffrono ancora di più per le sconfitte", ha affermato il numero 10 della Juventus, aggiungendo che l'amarezza per quanto accaduto in Champions League va superata lentamente e in silenzio.

Pubblicità

Dybala ha poi guardato con ottimismo al futuro: "Il dolore passerà, ma il bello dello sport è che - ha spiegato il giocatore sul suo account di Instagram - c'è sempre un altro trofeo, un'altra Coppa, un'altra stagione".

Bernardeschi scrive un lungo messaggio

Federico Bernardeschi, fin dal suo arrivo alla Juventus, ha dimostrato di avere grande personalità. Il ragazzo classe '94 in questa stagione si è definitivamente ritagliato uno spazio importante nella formazione torinese.

Spesso l'esterno offensivo bianconero si ritrova a commentare le partite sia nei momenti più belli che in quelli più difficili: lo ha fatto dopo Madrid e si è ripetuto anche dopo l'Ajax.

Il numero 33 juventino ha deciso di metterci la faccia, e lo ha fatto anche martedì parlando a caldo dopo l'addio alla Champions, a differenza dei senatori Chiellini e Bonucci che si sono chiusi in religioso silenzio. Bernardeschi in tal modo ha dimostrato il suo attaccamento alla causa bianconera, spiegando su Instagram quanto sono lunghi i giorni successivi ad una delusione come quella provata al termine della sfida con l'Ajax, chiarendo però che quest'amarezza non impedirà a lui e ai suoi compagni di continuare a credere nel sogno bianconero. Al termine del suo intervento, il 25enne di Carrara ha anche citato John Lennon.

Pubblicità

Khedira si opera

Questa mattina la Juve si è allenata in vista della gara contro la Fiorentina. Per i bianconeri, domani sarà già giorno di vigilia del match di sabato, e la squadra sarà in campo alla Continassa nel pomeriggio. Prima dell'allenamento di venerdì, Massimiliano Allegri parlerà in conferenza stampa alle 13. Intanto Sami Khedira si opererà ad un ginocchio: la stagione del tedesco quindi è finita, e tornerà in campo solo quest'estate.

Pubblicità

Leggi tutto