Il Crotone della prossima stagione sembra volere ripartire da alcune certezze, soprattutto nel reparto difensivo che in questo girone di ritorno si è dimostrato il più affidabile della cadetteria. Poco più di dieci reti subite in diciotto gare per i calabresi, con un rendimento che sarebbe stato da primo posto in classifica.

Con la salvezza acquisita sulla linea del traguardo, grazie alla vittoria interna (3-0) contro l'Ascoli, la società crotonese ha usufruito del riscatto automatico dell'esperto centrale difensivo Nicolas Spolli, arrivato nella sessione di mercato di gennaio dal Genoa, dopo alcune stagioni da protagonista in Serie A con le maglie di Catania e Chievo Verona.

Curado e Vaisanen potrebbero tornare in Calabria

Per completare il reparto difensivo del prossimo campionato lo staff crotonese starebbe valutando la riconferma di due elementi che, partiti a fari spenti nella prima parte del campionato, alla distanza si sono dimostrati fondamentali. Si tratta del centrale difensivo della Nazionale finlandese Sauli Vaisanen, di proprietà della SPAL e del collega di reparto Marcos Curado, rientrato dal prestito concesso dal Genoa.

Entrambi i calciatori, ancora relativamente giovani, potrebbero fare al caso della società rossoblu.

Entrati a pieno regime all'interno degli schemi di gioco adottati dal tecnico Giovanni Stroppa, i difensori sarebbero due riconferme importanti, una base solida dalla quale ripartire nel nuovo torneo cadetto. Non è facile trattare con le due società titolari del cartellino, anche se esistono margini di manovra e una fumata bianca potrebbe essere conseguita a stretto giro di posta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B Calciomercato

Operazioni mirate all'obiettivo stagionale

Diversamente da quanto avvenuto nella precedente estate la società calabrese non vuole fare proclami, ma operando realisticamente con un basso profilo sul mercato. Da rispettare sono innanzitutto i paletti imposti dal bilancio, senza spese folli, puntando prima di tutto alla scoperta di calciatori giovani ma bravi, da affiancare ad elementi con grandi doti tecniche e una discreta esperienza in cadetteria.

In questo senso la base di partenza sulla quale impostare la prossima stagione sembra essere solida, con la riconferma di Nwankwo Simy arrivata nelle precedenti settimane attraverso il rinnovo di contratto per altre tre stagioni, fino al 30 giugno 2022. Da valutare sono le eventuali partenze, in modo da avere un quadro "chiaro" su quelli che potrebbero essere gli eventuali arrivi entro la fine dell'estate.

Una costante dovrebbe essere il modulo adottato, ovvero il 3-5-2, che in questa seconda parte di stagione ha fatto le fortune del club crotonese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto