Giornata importante per il Calciomercato dell’Inter oggi a Nanchino. Nel quartier generale di Suning, Zhang si siederà ad un tavolo insieme a Marotta, Ausilio e Conte per fare il punto sulle trattative e tracciare la via per gli affari del futuro. Il piatto forte del menù sarà Romelu Lukaku. Il tecnico spinge per averlo, i nerazzurri hanno già presentato un’offerta ma lo United fa muro e così tutto si complica nonostante la volontà del giocatore di arrivare a Milano.

Nel frattempo si vagliano le alternative. Il tecnico ha chiesto due attaccanti di razza, il primo dovrebbe essere Edin Dzeko, l’accordo con la Roma sembra vicino. Il secondo, se davvero dovesse sfumare Lukaku, sarebbe da scegliere tra Ante Rebic, il giovane Rafael Leao del Lille valutato 40 milioni ed Edinson Cavani, un altro sogno dell’estate nerazzurra. A sbloccare la situazione attaccante potrebbe essere Mauro Icardi che sembra stia aprendo la strada al Napoli, un buon segnale per le casse del club meneghino.

Calciomercato Inter: rilancio difficile per arrivare a Lukaku

Il riassunto delle puntate precedenti per il calciomercato del’Inter sul fronte Romelu Lukaku è abbastanza semplice. Il giocatore già prima dell’estate spinge per lasciare l’Inghilterra e fa sapere che la Serie A lo intriga non poco. Marotta fiuta il colpo, va all’assalto e, aiutato dall’intermediario Pastorello, stringe il rapporto con il belga.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Così inizia la trattativa con l’attaccante che accetta le lusinghe nerazzurre concretizzate in un contratto da 9 milioni all’anno. A quel punto filtra ottimismo, il giocatore ha deciso e, si pensa, il Manchester United potrebbe agevolarne l’uscita per non avere in rosa un calciatore scontento. Il problema è che i Red Devils non hanno nessuna intenzione di agevolare la trattativa, chiedono 83 milioni e di lì non si muovono.

Ausilio vola a Londra, incontra i dirigenti dei Diavoli Rossi e presenta l’offerta da 65 milioni di euro per tastare il terreno che però non è fertile. La risposta è “no” e non c’è nessuna apertura ad uno sconto. Così la trattativa si complica e oggi, secondo la Gazzetta dello Sport, Zhang farà sapere a Conte che per questioni di fair play finanziario non rilancerà sulla cifra, o comunque se lo farà non andrà mai a toccare l'altissima quota richiesta dal club inglese.

Inter, una doppia speranza per Lukaku

Il sogno Lukaku per il calciomercato dell’Inter è quindi finito? No, si è complicato è vero, ma i margini per l’approdo del belga a Milano ancora ci sono. Lo United continua ad alzare il muro ma si muove sottotraccia per acquistare un nuovo attaccante. Aubameyang e Pepè sono nel mirino di Solskjaer, segnale chiaro che alla fine non conviene a nessuno tenersi nello spogliatoio un giocatore contro la sua volontà.

Ed è questa la leva che la dirigenza nerazzurra proverà a spingere per continuare la trattativa. Il mercato in Inghilterra chiude l’8 agosto, se il Manchester United acquisterà un attaccante il riavvicinamento per il bomber potrebbe avvenire altrimenti sarebbe molto complicato.

L’unica alternativa sarebbe alzare l’offerta e qui entra in gioco Mauro Icardi. L’argentino è in uscita, il Napoli ha pronti 60 milioni e continua a corteggiarlo con insistenza, un pressing che sembra stia sortendo i suoi primi frutti. Il problema è che il giocatore avrebbe dato l’ok per il trasferimento alla Juventus che fa orecchie da mercante e allunga i tempi per far abbassare ancora la quotazione di Maurito. Insomma il calciomercato dell’Inter continua a girare tutto intorno al prossimo centravanti, Dzeko arriverà quando la squadra tornerà dalla tournée in Asia ma non basta, e per Lukaku i nerazzurri chiedono l’aiuto di Mauro Icardi. Prima si concluderà la cessione, prima si potrà chiedere a Zhang di destinare il ricavato all’acquisto del gigante del Manchester United.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto