La politica della Juventus è ingaggiare top player pronti alle competizioni internazionali e nel contempo assicurarsi i giovani talenti del panorama nazionale per non restare scoperta nel futuro. Nell'ottica futuribile si inserisce il profilo di Federico Chiesa. L'esterno della Fiorentina, sarebbe un pallino di Fabio Paratici, il quale da tempo avrebbe raggiunto un accordo di massima con l'azzurro, ma il cambio di proprietà avrebbe messo in discussione tutti gli accordi precedenti. Il nuovo proprietario Rocco Commisso, presentandosi alla squadra ha promesso che presto sarebbe ritornata a lottare per un posto nelle coppe europee.

Il desiderio dell'italo-americano non sarebbe così semplice, soprattutto se molti big delusi dai risultati della passata stagione, (i viola si sono salvati solo all'ultima giornata), decidessero di lasciare il capoluogo toscano. Anche il capitano German Pezzella starebbe riflettendo sul suo futuro, mentre Chiesa tentato dal fare il salto di qualità vorrebbe trasferirsi agli ordini di Maurizio Sarri, o tutt'al più rimanere ancora un anno tra i gigliati senza rinnovare il contratto.

La volontà di Commisso

L'esterno azzurro, in vacanza dopo l'Europeo Under 21, volerà, in America solo il 16 luglio dove si unirà alla squadra impegnata nell'International Champions Cup.

Dopo l'ultima amichevole del torneo contro il Benfica, il figlio d'arte potrebbe incontrare Commisso a New York. Il presidente viola dall'America ha ribadito già oggi che vorrebbe trattenere Chiesa, Pezzella e Milenkovic ancora per un anno, per cui nel previsto incontro si giocherà le sue carte cercando di mettere sul tavolo un sostanzioso ritocco dell'ingaggio, visto che attualmente, il giocatore percepisce 1,7 milioni a stagione fino al 2020, e d’illustrare l'ambizioso progetto per riportare la Fiorentina nel Gotha del calcio.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

La Juve alla finestra

La situazione, al momento rimarrebbe in stand-by, infatti solo dopo il confronto tra le parti l'esterno d'attacco con il padre-agente Enrico, valuteranno la soluzione migliore che al momento sembrerebbe la Juventus. La dirigenza della Continassa, intanto forte dell'intesa economica, non avrebbe fretta anche perché prima di acquistare dovrebbe vendere alcuni esuberi del parco attaccanti individuati in Gonzalo Higuain e Mario Mandzukic. L’argentino, soprattutto in questo momento starebbe facendo da tappo al mercato bianconero, perché non accetta nessun'altra destinazione in Italia, e lo dimostra il fatto che finora abbia rifiutato la corte della Roma che lo vedrebbe come il sostituto ideale di Dzeko, promesso sposo dell'Inter.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto