La strategia dirigenziale della Juventus è evidente: puntare su giovani e di qualità, cercando ovviamente di spendere il meno possibile sul mercato. Gli arrivi già ufficializzati in questo inizio luglio dimostrano questa politica, basti pensare che il più 'vecchio' dei sei acquistati (o in procinto di essere acquistati), Aaron Ramsey, è un classe 1990 ed è arrivato a parametro zero. I bianconeri hanno poi deciso di investire sul terzino sinistro nazionale italiana under 20 Luca Pellegrini, proveniente dalla Roma ma che la scorsa stagione ha giocato in prestito al Cagliari.

Spesi 22 milioni di euro, rientrati però con la cessione sempre alla Roma di Leonardo Spinazzola, per 29 milioni di euro.

Altri acquisti giovani sono quelli di Demiral dal Sassuolo (manca solo l'ufficialità, ma arriverà per circa 15 milioni di euro) e Traoré dall'Empoli, sempre per 15 milioni di euro. Il centrocampista dovrebbe andare a giocare in prestito al Sassuolo. Ufficializzato il primo luglio anche il mediano francese Adrien Rabiot, arrivato a parametro zero dopo la scadenza del contratto con il Paris Saint Germain.

Il francese ha firmato un'intesa contrattuale di quattro anni con i bianconeri, con ingaggio a stagione di sette milioni di euro. L'attesa principale riguarda però il probabile arrivo di De Ligt dall'Ajax, che potrebbe rappresentare l'acquisto più costoso della Juventus quest'estate.

La Juventus aspetta l'arrivo di De Ligt dall'Ajax

Abbiamo parlato dei soldi spesi dalla Juventus per l'arrivo di giocatori come Pellegrini, Demiral e Traoré (Ramsey e Rabiot sono a parametro zero), per un totale di 52 milioni di euro.

Si attende però il probabile acquisto di De Ligt, che potrebbe costare molto alla Juventus: si parla di circa 75 milioni di euro più bonus, con i bianconeri che quindi potrebbero raggiungere una spesa totale per sei acquisti di 127 milioni di euro. Cifra che può sembrare consistente, ma che permetterebbe alla Juventus di ringiovanire la rosa e di portare molta qualità, considerando gli evidenti limiti tecnici dimostrati soprattutto in Champions League contro l'Ajax.

Tale spesa però potrebbe essere finanziata da importanti cessioni

Le cessioni per la Juventus

Abbiamo parlato dei soldi che potenzialmente la Juventus potrebbe spendere con l'arrivo di De Ligt: sarà necessario vendere qualche pezzo pregiato, ed i principali indiziati a lasciare i bianconeri sono diversi. Si va da Joao Cancelo, valutato almeno 60 milioni di euro, a quella di Khedira (che però potrebbe liberarsi a zero), di Matuidi e delle punte Higuain e Mandzukic. A proposito dell'argentino, ci sarebbe l'interesse dell'Atletico Madrid di Simeone mentre la punta croata piace in Bundesliga, in particolar modo al Borussia Dortmund, che potrebbe decidere di investire anche 15 milioni di euro per il giocatore della Juventus.

Dobbiamo considerare anche la cessione di Spinazzola alla Roma, che ha fruttato ai bianconeri 29 milioni di euro.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!