Nonostante manchino solo due settimane al termine della sessione estiva di Calciomercato il nome di Mauro Icardi continua ad essere tra i più chiacchierati in casa Inter. Il centravanti argentino è stato messo ai margini del progetto pubblicamente dall'amministratore delegato, Giuseppe Marotta, e dal tecnico, Antonio Conte, nella prima conferenza stampa stagionale (a inizio luglio). Da allora nulla è cambiato con Maurito che continua ad essere accostato a vari club dopo non aver preso parte alla tournée in Asia.

In allenamento l'attaccante partecipa solo alla parte atletica mentre lavora a parte durante quella tattica. L'ex capitano sperava in un ripensamento che, però, sarebbe stato già escluso dalla società e dal presidente, Steven Zhang. Icardi, dunque, per tornare in campo dovrà accettare la cessione.

Icardi verso la cessione

Mauro Icardi avrebbe nutrito la speranza in queste settimane di essere reintegrato in gruppo.

Anche per questo motivo il centravanti argentino ha rifiutato il trasferimento prima alla Roma, che ha deciso di trattenere Edin Dzeko convincendolo a rinnovare il contratto, e poi al Monaco, che aveva messo sul piatto oltre dieci milioni di euro a stagione. L'Inter, però, non è tornata sui suoi passi e Maurito continua ad essere considerato fuori dal progetto. Per questo motivo dovrà accettare la cessione per non restare ai margini del campo per un anno intero visto che Suning ha già avvisato l'attaccante argentino che non ci saranno ripensamenti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Un taglio netto con il passato, visto quanto successo da febbraio in poi che ha messo a rischio anche la qualificazione in Champions League. Oltre a Icardi, infatti, hanno lasciato Milano altri due big che hanno creato qualche problema all'interno dello spogliatoio: Radja Nainggolan, ceduto in prestito al Cagliari, e Ivan Perisic, ceduto in prestito con diritto di riscatto al Bayern Monaco.

La mossa di Zhang

Non solo la possibilità di restare ai margini.

Il presidente della società nerazzurra, Steven Zhang, è stato molto chiaro nei confronti del suo ex capitano. Nessun reintegro ma non solo visto che sarebbe stato posto il veto anche ad una sua eventuale cessione alla Juventus. Concetto che è stato ribadito dopo che già qualche mese fa il figlio del patron di Suning, Jindong Zhang, aveva sottolineato come non ci sarebbe stata alcuna cessione ai bianconeri.

Stando a quanto riportato da Il Corriere dello Sport, neanche un possibile scambio alla pari con Paulo Dybala potrebbe farlo tornare sui suoi passi. Una situazione che rischia di trascinarsi fino agli ultimi giorni di mercato con il Napoli che continua ad essere fortemente interessato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto