Una partita che potrà dire molte sulle ambizioni del Genoa in campionato. In quel di Cagliari la truppa di Aurelio Andreazzoli cerca punti pesanti per rilanciarsi in alta classifica. Non sarà facile contro gli isolani, sempre temibili in casa e notevolmente rinforzati rispetto alla passata stagione.

Andreazzoli non cambia idea dopo il ko con l'Atalanta: 'Stessa mentalità'

"Ci aspettiamo contro il Cagliari una partita piena di insidie, che sono poi le stesse che affronteranno loro contro di noi.

Per la formazione terrò in considerazione il fatto che si giochino tre partite in pochi giorni. Abbiamo un gruppo numeroso di cui sono contento. Ho fiducia".

La sconfitta contro l'Atalanta è già stata digerita dai ragazzi, anche se l'amaro in bocca resta: "Ce la siamo giocata alla pari e secondo me in alcuni momenti siamo andati meglio. Il giorno dopo abbiamo cancellato tutto e ho detto grazie ai miei ragazzi".

Aurelio Andreazzoli si aspetta un Genoa sornione a Cagliari, vuole che la squadra dia tutto per vincere la partita e portare a casa i tre punti: "La nostra mentalità deve essere sempre la stessa. Dobbiamo provare a vincere tutte le partite, credo che sia la strada migliore".

Schone e Radovanovic verso la conferma

A centrocampo non si profila alcun cambio, almeno in mediana: "Schone e Radovanovic possono giocaare insieme, se poi ci sarà esigenza di cambiare lo faremo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Genoa

Vogliamo allenarci su diverse sistemi perché una squadra deve sempre avere delle alternative". Il cammino del Genoa nelle prime tre giornate presenta un perfetto equilibrio, con un pareggio, una vittoria ed una sconfitta: "Il campionato di quest'anno è molto difficile per tutti quanti. Ogni partita deve essere interpretata al massimo delle nostre possibilità. Con la certezza che anche le piccole adesso vogliono alzare il livello".

Saponara possibile mossa a sorpresa

Dall'infermeria del Genoa, intanto, arrivano buone notizie, con Saponara che è abile e arruolabile dal primo minuto dopo lo spezzone con l'Atalanta: "Saponara l'ho trovato bene quando è entrato con l'Atalanta, è la nostra arma in più e ci sono sensazioni positive. Sturaro? Non so dire quando rientrerà ma sta proseguendo il suo percorso di recupero". Anche Favilli sembra aver recuperato dagli infortuni e ora si candida per un posto da titolare: "E' in condizioni di dare una grossa mano alla squadra", spiega il tecnico del Genoa, Aurelio Andreazzoli.

"L'importante che come squadra non ci si spaventi al primo errore - conclude il mister - dobbiamo continuare con la mentalità giusta, sappiamo che c'è il rischio di pagare dazio ma anche di riscuotere al momento giusto".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto