La Juventus di Sarri sembra aver intrapreso il percorso giusto, merito di una solidità importante e di un settore avanzato di una qualità notevole. Proprio l'organizzazione difensiva dimostrata soprattutto con il Bayer Leverkusen ricorda molto quella tipica di un grande ex tecnico bianconero, ovvero Massimiliano Allegri. Quest'ultimo è ancora rimpianto da molti sostenitori bianconeri proprio perché la sua Juventus è stata vincente e i cinque campionati consecutivi vinti ne sono la dimostrazione.

Il tecnico toscano di recente è stato ospite in un evento denominato Milano Calcio City nella città meneghina ed è stato intervistato su molti argomenti, in particolar modo come bisogna rapportarsi ai giocatori e quali sono stati i suoi modelli da seguire come tecnico. Oltre ad Allegri ospite dell'evento è stato Galeone, uno dei riferimenti più importanti a livello calcistico dell'ex tecnico bianconero.

'Bisogna capire qualità dei giocatori'

Secondo Allegri, 'bisogna capire qualità dei giocatori, e quindi diventa importante mettere i calciatori nelle condizioni ideali per dare il meglio e quindi per far esprimere al massimo le loro qualità tecniche. A tal riguardo secondo il tecnico toscano, gli esempi da seguire sono Marcello Lippi e Fabio Capello, che grazie alla loro capacità di saper tirare fuori il meglio dai giocatori, hanno vinto moltissime competizioni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

Non è mancato poi il riferimento al suo storico allenatore, con il quale ha instaurato una bellissima amicizia: parliamo di Giovanni Galeone. Quest'ultimo, come sottolineato da Allegri, gli ha trasmesso moltissimo a livello tattico ma anche a livello umano e la speranza del tecnico toscano è che ci sia riuscito e che riuscirà a farlo anche lui con tutti i giocatori che ha allenato e con quelli che allenerà in futuro.

Allegri e lo scontro verbale con Adani

Le parole di Allegri all'evento di Milano non sono una novità: ricordiamo infatti alcune interviste dell'ex tecnico bianconero, che ha sempre ribadito l'importanza dei giocatori e quindi della qualità sottolineando come gli schemi siano importanti ma che a decidere la partite sono sempre le giocate. A tal riguardo ricordiamo diversi scontri verbali in trasmissioni televisive sul calcio, su tutti quella con Adani, dove il commentatore televisivo sottolineava l'importanza della qualità del gioco mentre Allegri ha sempre riconosciuto che prima di tutto viene la qualità dei giocatori.

E proprio questa idea l'ha manifestata anche all'evento Milano Calcio City, in cui è stato ospite. A proposito di futuro professionale, per Allegri il prossimo anno potrebbe esserci una nuova esperienza professionale: secondo le ultime indiscrezioni, ci sarebbe diverse società inglese interessate al tecnico toscano, su tutte Manchester United e Tottenham che a breve potrebbero esonerare i loro rispettivi tecnici.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto