Maurizio Sarri al termine della partita contro l'Inter ha concesso tre giorni di riposo alla sua Juventus. Da giovedì pomeriggio i bianconeri torneranno alla Continassa per riprendere gli allenamenti anche se ovviamente mancheranno i 14 nazionali. Dunque Maurizio Sarri lavorerà con un gruppo davvero ristretto di giocatori. Fra i presenti ci sarà anche Adrien Rabiot che avrà così modo di allenarsi con tranquillità.

Il francese fino ad ora ha giocato poco anche perché è reduce da una stagione un po' complicata con il Paris Saint Germain ed ha dunque bisogno di tempo, ma al momento non ci sarebbe nessun tipo di problema, sicuramente il giocatore dopo la pausa avrà le sue occasioni per mettersi in mostra. Dunque, come si legge su TuttoJuve.com in un pezzo a firma di Massimo Pavan, giornalista ed opinionista, Adrien Rabiot già contro il Bologna potrebbe essere titolare.

Matuidi: 'Adrien darà il suo contributo'

In questi giorni in cui il campionato è fermo si fa un po' il punto sullo stato di forma delle varie squadre. La Juventus sicuramente è in un ottimo momento visto che è reduce dalla vittoria contro l'Inter. In molti però hanno messo in evidenza che fino ad ora uno dei grandi acquisti estivi dei bianconeri, Adrien Rabiot, non sta trovando molto spazio. Il numero 25 juventino è stato difeso dal suo connazionale Blaise Matuidi che ha parlato di lui ai microfoni di RMC Sport: "Darà il suo contributo, ne sono certo".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Champions League

Ci vuole un po' di pazienza, come aveva spiegato lo stesso Maurizio Sarri, visto che Rabiot nel suo ultimo anno al PSG ha giocato pochissimo e viene da molti mesi di inattività. Inoltre, anche in passato alcuni nuovi acquisti hanno avuto bisogno di un po' di rodaggio e ci hanno messo del tempo prima di entrare appieno nei meccanismi della Juve. Infatti, campioni come Zidane, Nedved o Platini inizialmente avevano faticato ad ambientarsi in bianconero, ma poi si sono sbloccati e hanno scritto pagine importanti della storia juventina.

Dunque Rabiot spera di poter ripercorrere le orme di questi grandi giocatori, tra cui due illustri connazionali e, dopo la pausa, potrebbe avere le sue occasioni per giocare e per mettere in mostra le sue qualità.

Mancini e Sarri vedono un futuro da centrocampista per Bernardeschi

In questo inizio di stagione, non solo Adrien Rabiot ha fatto un po' di fatica a mettere in mostra le sue qualità. Infatti, anche Federico Bernardeschi non ha avuto un rendimento molto continuo.

Il numero 33 juventino ha sicuramente giocato di più rispetto al francese, ma non è ancora al top della forma e perciò le sue prestazioni non sono state un po' altalenanti. Maurizio Sarri, però, ha sempre parlato bene di Federico Bernardeschi, ma ultimamente ha spiegato che per lui vede un futuro da centrocampista. Il tecnico ha anche sottolineato che il numero 33 juventino può rendere bene anche come trequartista.

In questo momento, il giocatore classe '94 è al seguito della nazionale italiana che sabato sera sarà impegnata contro la Grecia nel match di qualificazione ad Euro 2020. Per questo match Roberto Mancini sta pensando di schierare Federico Bernardeschi proprio a centrocampo. Dunque il commissario tecnico dell'Italia potrebbe anticipare l'evoluzione del numero 33 juventino proprio in quel ruolo che Maurizio Sarri ha indicato come ideale per il giocatore di Carrara.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto