Il pareggio al cardiopalma tra Napoli e Atalanta sta infiammando non solo i tifosi, ma anche il Parlamento. La decisione dell’arbitro Giacomelli di non concedere un rigore dopo un contatto in aerea tra Kjaer e Llorente ha scatenato più di una polemica e il senatore Pd Gianni Pittella, dalla sua pagina Facebook, ha annunciato che presenterà un'interrogazione al Ministro dello Sport Spadafora.

Il rigore negato durante Napoli-Atalanta

Ieri sera lo Stadio San Paolo ha ospitato il match di Serie A Napoli-Atalanta.

La decima giornata del campionato si è conclusa con un pareggio: i padroni di casa, dopo essere andati in vantaggio per due volte con Nikola Maksimović e Arkadiusz Milik, sono stati raggiunti dai bergamaschi. Il gol del 2-2 è stato segnato all'86° da Josip Iličić dopo che il club partenopeo si è visto negare un calcio di rigore.

All'85° minuto di gioco infatti, dopo un cross di Mertens, Kjaer e Llorente hanno cercato il pallone, ma lo spagnolo è finito a terra: il giocatore atalantino lo ha marcato al limite, dando le spalle alla sfera e andando sull'uomo.

L'azione è stata rapida e concitata e l'arbitro Piero Giacomelli, chiamato a prendere una decisione tutt'altro che semplice, ha fatto proseguire senza assegnare il calcio di rigore.

L'interrogazione parlamentare

Com'era prevedibile, la valutazione del direttore di gara ha scatenato un parapiglia in campo, con tanto di cartellino giallo per Insigne e rosso per l'allenatore azzurro Ancelotti. Le polemiche sono proseguite ben oltre il triplice fischio finale. Il senatore dem Gianni Pittella con un post su Facebook ha annunciato che, con il collega Quagliarello, ha intenzione di presentare un'interrogazione al Senato per domandare al Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora quali iniziative pensa di adottare per garantire a milioni di tifosi e appassionati l'imparzialità e la regolarità del campionato di Serie A.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Politica Serie A

Nel testo, condiviso sui social, ha sottolineato che, tra i compiti del Ministero per le Politiche giovanili e lo Sport, rientra l’attività istituzionale volta a combattere la manipolazione dei risultati sportivi e la promozione della lealtà (in quanto componente qualificante di ogni iniziativa sportiva). Poi Pittella ha puntato il dito contro l’arbitro Giacomelli, spiegando che durante la partita Napoli-Atalanta ha negato alla squadra di casa un rigore, a suo dire plateale, e si è rifiutato "in maniera provocatoria" di ricorrere alla tecnologia della Var.

Nell'interrogazione, che verrà presentata anche alla Camera, sono state anche riportate dichiarazioni rilasciate a fine gara da De Laurentiis e Ancelotti, e si è messo in evidenza che, solo due ore più tardi, durante Juventus-Genoa è stato assegnato ai bianconeri "un rigore meno evidente di quello non concesso a Napoli".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto