L'ex calciatore della nazionale inglese Paul Gascoigne era stato accusato di aver aggredito sessualmente una donna su un treno. Paul Gascoigne è arrivato alla Teesside Crown Court per ascoltare di persona il verdetto con la sua squadra legale e il manager personale Katie Davies. Il 52enne era stato accusato di aver "baciato energicamente e da ubriaco" una passeggera in viaggio sul treno in servizio da York a Newcastle nell'agosto 2018.

Gascoigne lacrime e assoluzione

Gascoigne ha pianto sul molo, subito dopo la sentenza di assoluzione, e ha ringraziato la giuria per gli applausi dalla galleria pubblica quando è stato annunciato il verdetto di non colpevolezza. È stato anche dichiarato non colpevole per l'altra accusa minore di aggressione. La giuria, composta da otto uomini e quattro donne, ha emesso un verdetto di maggioranza di 10 a 2 contro l'accusa.

Il giudice Peter Armstrong ha detto a Gascoigne: "Ora è libero di andare".

Lasciando Teesside Crown Court, l'ex centrocampista di Newcastle United, Tottenham Hotspur, Rangers, Middlesbrough ed Everton ha ringraziato il giudice e il suo dentista - un riferimento alle prove presentate nel processo - in particolare sul fatto che non avesse i denti falsi quando era sul treno. Il suo avvocato Imogen Cox ha letto una dichiarazione a suo nome: "Essere perseguitati da un'accusa sessuale per oltre 12 mesi è stato difficile. Sono così felice che la giuria sia arrivata al verdetto corretto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
S.S. Lazio

Ora non vedo l'ora di andare avanti con la mia vita". E ha poi aggiunto: "E ora vado dal dentista".

In un tweet Katie Davies, manager personale di Gascoigne, che è stata con lui in tutti e quattro i giorni del processo, ha dichiarato che i verdetti hanno "ripristinato la sua fiducia nell'umanità".

Gascoigne, in sua difesa, aveva detto alla corte di aver dato alla donna un "bacetto sulle labbra" per "accrescere la sua fiducia" , dopo aver sentito un passeggero maschio chiamarla obesa.

Le prove e le lacrime di Paul Gascoigne

Tuttavia il pubblico ministero William Mousley aveva dichiarato alla giuria che l'imputato aveva "mentito, mentito e mentito" durante il processo, perché trovato in stato di ebrezza a bordo del treno. Ma la difesa ha risposto che l'ex giocatore non aveva alcuna intenzione sessuale. A modo suo pensava di fare un gesto carino, permettendo alla signora importunata di avere più fiducia nel proprio corpo.

"È un modo goffo per costruire la fiducia di qualcuno, ma non era sessuale", ha ribadito Gascoigne.

'Non sei grassa e brutta, sei bella'

L'ex calciatore, che aveva viaggiato con i suoi nipoti, ha detto che mentre i passeggeri chiedevano selfie e autografi, ha sentito un uomo dire di una passeggera: "Perchè vuoi una sua foto? È grassa e brutta". Gascoigne ha dichiarato alla giuria di aver precedentemente avuto problemi con il suo peso e automaticamente è andato a sedersi accanto alla donna per rassicurarla.

Ha dichiarato di averle detto: "Non sei grassa e brutta, sei bella". Robert Moody della polizia britannica ha dichiarato che Gascoigne aveva bevuto birra nella hall di un hotel quando è arrivato per arrestarlo, dicendo ai giurati che Gascoigne aveva detto: "So di cosa si tratta, ho baciato una ragazza grassa." Gascoigne si trovava in uno "stato di ubriachezza molesta" quando fu arrestato, ma dichiarò alla corte che gli erano state impiantate delle pallottole nello stomaco che lo facevano star male se beveva alcolici e negava quindi di essere ubriaco, aveva aggiunto ancora Robert Moody.

Ai giurati è stato consegnato un file di foto che mostravano i baci tra Gascoigne e famosi calciatori e tifosi. È stata anche mostrata alla giuria una foto di lui che bacia Diana, principessa del Galles [VIDEO]. È stata provata la mancanza della componente sessuale del gesto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto