È stato uno dei giocatori riferimento della Reggina dei miracoli allenata da Walter Mazzarri, che riuscì a conquistare una strepitosa salvezza nonostante la distanza rispetto alle altre squadre: parliamo dell'ex punta Rolando Bianchi, che dopo una buona carriera da giocatore, sta studiando da allenatore e da direttore sportivo. In un'intervista a ''Tuttomercatoweb.com'' ha parlato della sua carriera, nello specifico si è soffermato anche sulla possibilità che ha avuto dodici anni fa, quando è stato vicino al trasferimento alla Juventus.

Dopo l'annata strepitosa con la Reggina, la società calabrese aveva bisogno di autofinanziarsi e ha voluto cederlo. C'erano tante società interessate in Italia, Juventus, Fiorentina e Milan, ma il rinnovo di contratto di Trezeguet con i bianconeri ha stoppato il trasferimento di Bianchi in bianconero, che ha poi scelto l'esperienza in Inghilterra, al Manchester City.

Bianchi, retroscena di mercato: ‘Ero a un passo dalla Juventus'

In un'intervista dedicata a ''tuttomercatoweb.com'', l'ex punta (fra le altre) del Torino ha parlato del suo passato da calciatore e da una possibilità che gli era capitata dodici anni fa, quando come dichiarato dall'ex punta Bianchi ''Ero a un passo dalla Juventus''.

Un trasferimento che non si concretizzò proprio perché alla Juventus rimase Trezeguet, che rinnovò il suo contratto. Bianchi scelse l'esperienza in Premier League, nel Manchester City che in quegli anni era guidato dal presidente Shinawatra. Non era il City attuale, ma secondo l'ex punta le ambizioni erano notevoli, inoltre il presidente spese molto non solo sul mercato anche per le strutture. Bianchi ha raccontato anche la cura che Shinawatra aveva degli atleti in quanto per ognuno c'era una stanza dedicata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Un'esperienza partita alla grande, con quattro gol nelle prime quattro giornate di Premier League. Poi però la sua esperienza durò solamente sei mesi in quanto Bianchi è voluto ritornare in Italia per giocarsi le possibilità di una convocazione nella nazionale italiana.

Bianchi è stato invitato per il match Manchester City-Atalanta

Lo stesso ex giocatore della Reggina ha sottolineato che non ha rimpianti della scelta fatta con il trasferimento in Premier League ed ha dichiarato che è rimasto in contatto con alcuni giocatori al City, su tutti Onuhoa e Micah Richards.

Bianchi ha poi dichiarato che sarà a Manchester in occasione del match di Champions League fra la squadra allenata da Guardiola e l'Atalanta, in un match che sulla carta vede favorita la società inglese. Ha poi parlato del suo passato al Torino, in cui disputò degli ottimi campionati, merito anche del presidente Cairo, che secondo Bianchi, ha un'abilità imprenditoriale molto importante.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto